“Arrendersi o perire”: a Larino l’iniziativa di AFRA, A.N.C.R e AUSER per celebrare il 25 Aprile

293

In occasione del 74esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, il Centro Culturale “Afra” in collaborazione con l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Sezione di Larino e il locale circolo Auser, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale frentana, allo scopo di approfondire gli aspetti storici, sociali e culturali di una data che appartiene a tutti gli italiani, hanno organizzato per il 25 Aprile, alle ore 17.30 nella sala Freda del Palazzo Ducale di Larino, l’iniziativa intitolata Arrendersi o perire, dal titolo del proclama pronunciato da Sandro Pertini, a nome del CLNAI e dal CVL, all’indirizzo delle forze armate fasciste il 19 Aprile 1945, preludio all’insurrezione generale che portò alla fine della sanguinosa guerra civile in Italia e alla definitiva caduta del regime di Benito Mussolini.

L’evento, presentato e coordinato da Gianluca Venditti e Davide Vitiello, sarà aperto dai saluti del Sindaco di Larino Pino Puchetti, dell’Assessore alla cultura Maria Giovanna Civitella, del Presidente della locale sezione A.N.C.R. Giuseppe Silvano e del Presidente del circolo Auser Daniela Bassi.

Seguiranno gli illustri interventi del docente dell’Università degli Studi del Molise Giuseppe Pardini, del Grande Ufficiale e reduce di guerra Giovanni Tucci e del critico d’arte Antonio Picariello.


Le relazioni e le testimonianze saranno alternate dalla lettura di corrispondenza nel periodo della Resistenza a cura di Gianluca Venditti.

Commenti Facebook