Alla BIT i profumi della nostra terra nei preziosi olii essenziali estratti in Molise

130

Una innovativa e fedele strategia di comunicazione delle eccellenze molisane. Per la prima volta in “mostra” ai visitatori anche gli aromi e i profumi della natura. C’ è un Molise “multisensoriale” da scoprire in questi giorni alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano.


La nostra regione accoglie infatti i visitatori della BIT in uno stand particolare in cui tutti i sensi vengono sorpresi e sollecitati: una sorta di sfera naturale in legno, poggiata su un prato che ricopre tutta la zona assegnata al Molise, ricca di vere piante officinali come timo e rosmarino. Ma – ed è questa una delle novità sostanziali per uno stand fieristico – per la prima volta non sarà soltanto ricreato l’ambiente visivo e sonoro : estrema attenzione sarà infatti dedicata al contesto olfattivo, con essenze 100% molisane.


I preziosi oli essenziali di timo, lavanda, elicriso, salvia, ottenuti in purezza dalle Officine Naturali di Bagnoli del Trigno, saranno “vaporizzati” attraverso un sofisticato sistema che caratterizza l’innovativo set scenografico ideato da Luca Mastrangelo.


Gli oli essenziali sono ottenuti da Officine Naturali mediante procedimenti in corrente di vapore, lavorando piante raccolte pochi minuti prima nei campi che circondano Bagnoli, gestiti dalla SAO, Società Agricola Officinali e coltivati nel rispetto dell’ambiente e della fisiologia delle specie vegetali, che sono raccolte nel momento di massima espressione delle relative essenze.


Bagnoli del Trigno è, con la Domus Area, parte di “Moleasy” un progetto turistico innovativo che mette in rete 5 strutture del Molise – da Sesto Campano a Termoli – nel segno di quel “turismo esperienziale” particolarmente ricercato da un pubblico sensibile alle emozioni che natura, storia, tradizione e cultura dell’ accoglienza possono dare.

Lo stand, allestito alla BIT dall’ Azienda Autonoma di Turismo e Soggiorno di Termoli e che rappresenta la Regione Molise, accoglie le testimonianze e attività di quasi 50 realtà istituzionali, associative, culturali, ricettive della regione. Già nel primo giorno di apertura ha riscosso notevole interesse da parte del pubblico presente, complice anche la voce del narratore Aldo Gioia che in un contesto innovativo e avvolgente, decanta le bellezze di una regione in cui piu’ anime si fondono per un esperienza unica e sorprendente.


Nel programma della tre giorni anche un momento di confronto moderato dal docente di comunicazione e giornalista di RTL 102.5 Giuseppe Morello.

Commenti Facebook