Ad Isernia Tetracordo Summit 2018: concerti e workshop con l’ambasciatore USA del jazz, Ari Roland

313

Saranno quattro giorni di musica ed eventi, con concerti, workshop e formazione. Più di 100 i musicisti partecipanti all’edizione 2018 del “Tetracordo Summit”: dagli studenti delle scuole, dei licei e dei Conservatori ad artisti con esperienza internazionale. L’evento, in programma nel centro storico di Isernia dal 18 al 22 luglio, è ormai diventato un punto di riferimento per lo scambio culturale e musicale tra artisti provenienti da paesi come USA, Francia, Spagna, Olanda e dal Medio Oriente.

All’appuntamento parteciperà anche Ari Roland , ambasciatore americano della musica jazz nel mondo. Lo stesso ruolo è stato ricoperto in passato da musicisti del calibro di Duke Ellington, Dizzy Gillespie e Louis Armstrong. Il Tetracordo non vuole essere un festival ma un “summit”, ovvero un incontro e uno scambio di varie culture musicali. Non a caso l’edizione di quest’anno si terrà sotto l’osservazione del Dipartimento di Stato americano per gli Affari culturali e l’Educazione, coinvolgendo la figura degli ambasciatori del jazz. Il programma del Dipartimento americano punta all’integrazione delle culture e in particolare dei rifugiati e degli immigrati temporaneamente ospitati nel sud Italia. L’evento di Isernia, infatti, prevede anche occasioni di incontro artistico e musicale tra i partecipanti e gli immigrati ospitati nelle strutture del territorio.

Il programma del Summit, nel dettaglio, punta su due eventi giornalieri più le jam session serali. Gli house concert e i concerti principali si terranno nelle location di Palazzo Petrecca, Palazzo San Francesco e al Museo nazionale di Santa Maria delle Monache, ma le varie iniziative riempiranno tutte le caratteristiche piazzette del centro storico di Isernia. La parte musicale spazierà dal jazz classico alle musiche tradizionali mediterranee, dal gospel alla lirica, dalla classica e alla musica moderna e post moderna. Oltre al jazzista Ari Roland, il Tetracordo Summit si arricchisce della presenza della cantante israeliana Yaala Ballin, del compositore francese Stéphane Delplace, del direttore d’orchestra e docente della Juilliard School di New York Antonio Ciacca, del talentuoso fisarmonicista Samuele Telari. Tra gli altri ospiti dell’evento anche il tenore Paolo Bartolucci, che si esibirà con il maestro Antonio Ciacca al pianoforte. Mentre il Coro Gospel di Isernia incontrerà in una originale performance musicale i maestri del jazz del Tetracordo.
Spazio anche all’Orchestra Giovanile Città di Isernia e ai docenti della Epic Music Orchestra che, insieme al sestetto dei maestri del jazz e ad Ari Roland, si esibiranno in un concerto serale che spazierà dalla musica jazz, al pop, alle colonne sonore, alla musica da film. Il Summit promuove anche una intensa attività di formazione per i musicisti partecipanti. Il corso del Tetracordo ha raccolto, in particolare, una cinquantina di iscritti provenienti dalle scuole di primo grado, dal liceo musicale di Campobasso e dal Conservatorio “Perosi”. Le attività formative (affidate ai docenti Antonio Ciacca e Stéfane Delplace e al Quartetto di Ari Roland) si svolgerannosi svolgeranno nella sede della Curia vescovile, nel centro storico di Isernia. “Il Tetracordo Summit sarà una grande occasione di integrazione culturale sotto il segno della musica”, ha dichiarato l’ambasciatore USA del jazz, Ari Roland, in vista dell’appuntamento. “Il Tetracordo si presenta come una grande opportunità di formazione e visibilità per i musicisti partecipanti – ha spiegato Giordano Carnevale, musicista e presidente dell’Associazione “Il Tetracordo” – posso garantire che molti di questi ragazzi faranno strada nel mondo della musica. È anche sfruttando queste occasioni di formazione e di scambio culturale con musicisti professionisti di livello internazionale – ha concluso Giordano Carnevale – che è possibile coltivare ed accrescere il proprio talento artistico e musicale”.

Commenti Facebook