Nasce il partito Italia in Comune Molise, prime adesioni di amministratori

140

Il partito di Federico Pizzarotti, Sindaco di Parma, inizia a muovere i primi passi anche in Molise dove si è organizzato con l’adesione di alcuni amministratori locali e sarà certamente protagonista nei prossimi appuntamenti elettorali amministrativi con una propria proposta politica.

Tutto nasce da un’idea del Coodinatore Nazionale e Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, che nel 2014 avvia una rete di scambio di buone pratiche amministrative tra i Sindaci , ma anche come gruppo di mutuo soccorso visto che gli amministratori locali sono sempre più abbandonati dalle istituzioni e dai partiti e lasciati soli a sostenere il difficile impegno quotidiano di dare risposte ai cittadini.

Quello che già viene chiamato “ il partito dei sindaci” in realtà è composto da amministratori, ex amministratori e cittadini, ma parte dal presupposto fondamentale che la competenza e l’esperienza amministrativa siano indispensabili per candidarsi a cariche politiche ed assumere validamente il relativo ruolo; solo chi ha potuto occuparsi della macchina amministrativa e quotidianamente è stato alle prese con i problemi della gente e del territorio ha le basi per poter concretamente aspirare alla successione delle cariche politiche

Luigi Valente, Sindaco di Vinchiaturo e referente di Italia in Comune nel Molise, insieme ad altri Amministratori molisani, lancia la nuova sfida anche nella nostra regione proponendo con Italia in Comune un nuovo modo di fare politica partendo dal basso; dall’esperienza amministrativa dei comuni necessaria per dare risposte alle esigenze quotidiane dei cittadini e del territorio.

Valente fa sapere che il partito non è interessato a partecipare all’ imminente competizione per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Campobasso, visto che l’Ente Provincia è stato di fatto svuotato delle proprie prerogative e funzioni, oltre a non avere più le minime risorse per poter validamente operare sul territorio. Inoltre, l’elezione di secondo livello dei consiglieri provinciali non garantisce il principio di democraticità e del rispetto della volontà popolare nella competizione elettorale.
Tuttavia il referente regionale di IIC ringrazia i consiglieri uscenti ed il Presidente Battista per essersi assunti i difficili oneri amministrativi e conseguenti responsabilità, con grande spirito di servizio.
Diversa è la posizione in vista delle prossime elezioni amministrative comunali dove, su Campobasso e su Termoli, Italia in Comune presenterà un proprio programma e un proprio candidato Sindaco.

I prossimi mesi saranno utili alla nuova formazione politica per strutturarsi meglio, attraverso incontri sul territorio che culmineranno con la presentazione ufficiale di Italia in Comune anche in Molise alla presenza di Pizzarotti e Pascucci, come sta già avvenendo in altre regioni italiane.

Commenti Facebook