Messaggi di cordoglio per la scomparsa di Gennaro Chierchia

543

Colpito e addolorato nel profondo per la scomparsa di Gennaro Chierchia, un amico è andato via.Con l’improvvisa e prematura morte di Gennaro tornano tutti i ricordi dei momenti vissuti assieme. Le battaglie condivise, i progetti portati avanti. La voglia di partecipare e ricominciare nella difesa dei più alti valori civili e morali.Apprezzato, stimato, amato, Gennaro Chierchia era un uomo perbene. Il vuoto che lascia il professor Chierchia è un vuoto incolmabile. La mia vicinanza più sincera alla sua famiglia per quest’addio così difficile da accettare”.Il cordoglio del presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, per la prematura scomparsa del professor Gennaro Chierchia.

Il sorriso accogliente e sereno, il tratto gentile.  L’amore per la famiglia. La curiosità intellettuale, la dedizione alla scuola e ai ragazzi.  La passione per la politica e la disponibilità instancabile verso le persone, soprattutto verso quelle in difficoltà. Al collega docente il commosso commiato consapevole del vuoto incolmabile che lascia. All’uomo delle istituzioni il sentito ringraziamento per aver interpretato con intelligenza ed umiltà il proprio ruolo come servizio alla comunità. A Gennaro il mio abbraccio forte, fortissimo.
Roberto Ruta

Garbato, intelligente, meticoloso, incline al dialogo e alla ricerca della mediazione per giungere a scelte il più possibile condivise. Così resta nella mia memoria Gennario Chierchia. Abbiamo percorso insieme in Consiglio Regionale un tratto della nostre rispettive strade politiche, poi ci siamo separati, ma ciò non ha inclinato la reciproca stima privata e istituzionale. Gennaro è sempre stato rispettoso delle opinioni di tutti e grazie ad un carattere sensibile, simpatico e attento, ha dato un contributo prezioso e nobile alla vita politica di questa regione. Formulo di cuore a sua moglie, ai sui figli e a tutta la sua famiglia le più sentite condoglianze. Sono anche certo che il suo esempio di limpidezza, di onestà intellettuale e di grande rispetto per tutti gli strati della società resteranno scritti indelebilmente nella storia del Molise e di Campobasso, città, quest’ultima, che lo ha visto anche indimenticato e avveduto amministratore.

Sen Michele Iorio

Esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia Chierchia  a nome mio e dell’amministrazione provinciale di Campobasso. La notizia della prematura scomparsa dell’amico Gennaro mi ha lasciato a bocca aperta e stentavo credere chiedendo conferma della morte prematura. Ho sperato a lungo in un errore, in una omonimia e sono veramente dispiaciuto perché va via un uomo che ho avuto modo di apprezzare come amico, come professore e come collega in consiglio regionale. Un politico mite, pacato, con grandi doti legate al mettere d’accordo le diverse anime e le differenti idee, un politico capace di fare da ago della bilancia e di mediare le posizioni, anche le più disparate. Nell’ultimo periodo lo avevo un po’ perso di vista e sapevo che aveva avviato un percorso sabbatico. Una notizia che mi desta molta amarezza perché la politica perde una persona capace, colta e perbene”.
Rosario De Matteis

Commenti Facebook