Maltempo/ richiesta dello stato di calamità in seguito ai danni del 10 luglio

169

“La tempesta di vento e grandine che ieri ha colpito anche il Molise – ha dichiarato il consigliere regionale Vittorio Nola – lascia evidenti segni non solo per le automobili, ma soprattutto per l’agricoltura e per le coltivazioni a cielo aperto come ortofrutta, viti e alberi di ulivo. La dichiarazione dello stato di calamità da parte della Regione Molise potrebbe essere opportuna, dopo le dovute verifiche sui territori coinvolti.

A tal proposito – aggiunge il portavoce M5S – adesso è fondamentale che tutti coloro che hanno subito danni, in particolare commercianti e agricoltori, facciano una segnalazione ben documentata, un report fotografico, da inviare al proprio Comune di riferimento e, per conoscenza, alla Regione.”

Commenti Facebook