L’impegno del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL) per il Molise, all’attenzione della Stampa Nazionale

95

L’impegno del MCL per il Molise all’attenzione della Stampa Nazionale. Testate come “La Stampa” di Torino, il Quotidiano Sociale, Agensir e altre, hanno parlato dell’impegno di MCL in una delle regioni più povere d’Italia.
L’eco arriva dopo l’articolo del Corriere, ma offre una visione positiva della Regione e dei suoi abitanti che il principale quotidiano Italiano ha definito immersi nella “cultura del non fare”.

I problemi non mancano ed MCL lo evidenzia, ma allo stesso tempo è necessario offrire segnali di speranza, che la stampa nazionale ha voluto evidenziare.

E’ sicuramente necessario puntare sulla formazione socio politica per favorire la nascita di una nuova classe dirigente capace di affrontare le problematiche di una realtà molto complessa come il Molise.  MCL si farà promotore di quattro percorsi formativi, in collaborazione con la Chiesa locale, nei principali centri del Molise: Termoli, Isernia, Trivento e Campobasso che analizzeranno le principali problematiche del territorio.

L’impegno di MCL per il Molise è anche molto concreto: sono stati fatti importanti investimenti per questa Regione. E’ stata rilanciata la sede provinciale del Patronato che offre servizi gratuiti alla popolazione, ora localizzata in via Mons. Bologna, 15. In una Regione dove è naturalmente difficile “fare numeri”, l’MCL ha voluto confermare la sua presenza su questo territorio complesso, sfuggendo a logiche economicistiche e ragionieristiche.

Un esempio anche per la Politica nazionale che dovrebbe avere in adeguata considerazione le particolarità del Molise.

I collaboratori di MCL sono presenti soprattutto nei piccoli Comuni e spesso sono gli unici ad offrire servizi gratuiti alla popolazione soprattutto anziana che vive grosse difficoltà a raggiungere i centri più grandi. Un impegno che sfugge a logiche economistiche e che diventa concreta attuazione dei principi della Dottrina Sociale Cristiana.

Da luglio 2018 l’impegno di MCL per i giovani e il lavoro si è intensificato con la l’adesione dell’Associazione della Diocesi di Termoli Larino “un Paese per Giovani” al Movimento Cristiano Lavoratori. La realtà diocesana si è infatti trasformata in Circolo MCL ampliando la gamma dei servizi offerti al territorio.  Obiettivo del progetto è aiutare le persone ad inserirsi nel mondo del lavoro, attraverso una formazione ed un accompagnamento personalizzato.  Tante le attività concrete già realizzate:  12 botteghe di mestiere con tirocini finanziati al 100% per 6 mesi; 25 tirocini formativi finanziati parzialmente; 5 tirocini per immigrati “Minori non accompagnati”; 2 tirocini in azienda finanziati per 2 detenuti (prima associazione a finanziare un tirocinio di integrazione al lavoro di detenuti) e molto altro.

“Un segnale forte di presenza sul territorio delle organizzazioni cattoliche che sono attente ai problemi dei giovani e del mondo del lavoro”  ha dichiarato Costalli, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede di Termoli, “che non si arroccano nel privato e non si arrendono alle difficoltà del Paese. Io credo che lavorando sul territorio si possa recuperare la fiducia della gente e delle nuove generazioni”.

un momento di sintesi nel Seminario Nazionale MCL di Senigallia. Anche su sollecitazione dei vertici nazionali, l’impegno sarà anche quello di stimolare i credenti all’impegno socio politico: la forma più alta di carità sociale. (  da La Stampa)

Commenti Facebook