Il Movimento Guerriero Sannita plaude all’istituzione di Molise entrate Spa

411

Una società che non solo salva circa 70 dipendenti di Esattorie Spa che rischiavano di trovarsi disoccupati, con tutte le conseguenze sociali e familiari che avrebbe prodotto la mancanza di uno stipendio, ma che offre la prospettiva, se ben gestita, di ulteriori posti di lavoro, connessa ad una attività di intelligence per il recupero dell’evaso attraverso mirati interventi di contrasto alla frode e all’evasione fiscale che illegalmente privano bilanci pubblici di soldi; opportuna è la pianificazione fiscale aggressiva di medie imprese o privati, che sfrutta i limiti di legge, con l’obiettivo di minimizzare le imposte versate.

Un problema che tocca tutti noi cittadini contribuenti molisani, perchè la frode  e l’evasione fiscali limitano la capacità della regione Molise di raccogliere fondi e attuare le sua politica economica e sociale. Questo potrebbe significare tagli ai servizi pubblici e di un’economia più lenta.
La frode e l’evasione fiscali sono fondamentalmente ingiuste: perché  pagare più tasse o sacrificare i propri servizi pubblici perché qualcuno non sta pagando la sua quota?
Il Movimento regionale del Guerriero Sannita ritiene doveroso, al fine di garantire la realizzazione del piano d’azione ben delucidato dal Presidente Frattura, che l’Amministrazione regionale si doti di nuovi e ulteriori strumenti e parametri attivi di monitoraggio per affrontare, con slancio, la lotta all’evasione e all’elusione fiscali, traendo dal proprio programma elettorale, riguardante l’Etica e la Legalità, i necessari strumenti utili ad affrontare il delicato problema.
Il Presidente Regionale del Guerriero Sannita
Giovanni MUCCIO

Commenti Facebook