Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, l’intervento di Donato Toma

106

«Il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di salute dei giovani lavoratori e la lotta al lavoro minorile sono problematiche che chiamano in causa istituzioni, datori di lavori, forze sindacali, scuola e società civile per un impegno comune. Il quadro di riferimento è allarmante. Secondo l’Organizzazione Internazionale del Lavoro, “152 milioni di bambini fra i 5 ed i 17 anni sono vittima di lavoro minorile, 73 milioni dei quali sono impiegati in condizioni di lavoro pericolose. In termini globali, il 15% della forza lavoro mondiale è costituita da giovani fra i 15 ed i 24 anni, nel pieno del loro sviluppo fisico e psicologico ed in molti casi privi delle più semplici cognizioni di sicurezza ed inconsapevoli dei rischi che il lavoro pone alla loro salute”. Fortunatamente, il fenomeno non tocca il Molise, ma occorre essere sempre vigili e mobilitarsi attraverso una grande azione di sensibilizzazione rispetto al problema».
Lo afferma il presidente eletto, Donato Toma, in relazione alla Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro che si celebra il 28 aprile e che quest’anno ha come tema il lavoro minorile e quello dei giovani.

Commenti Facebook