Filippo Monaco esprime solidarietà alla Presidente della Camera Boldrini

420

“Quello che sta accadendo negli ultimi giorni, a livello delle massime istituzioni, è molto preoccupante”. Lo afferma il vicepresidente del Consiglio del Molise che prosegue: “Non è con gli insulti personali e tanto meno con la violenza fisica, che pure abbiamo visto in Parlamento, che si mantiene e si rispetta la democrazia. Se proprio grazie allo spirito democratico che anima le istituzioni è consentito il confronto, l’espressione delle proprie opinioni, l’esercizio del voto non si può confondere la libertà di parola con l’autorizzazione all’aggressione verbale”.

Facendo riferimento agli insulti rivolti al Presidente Boldrini tramite il blog del Movimento 5 stelle Monaco intende esprimere totale sdegno per “i vili attacchi personali e sessisti che, nascondendosi tra le maglie della rete, hanno ritenuto di poter esprimere le più bieche pulsioni dell’animo”.
“Non è mia intenzione condannare il Movimento per l’accaduto – prosegue  Monaco - anche se Grillo poteva aspettarsi simili conseguenze postando l’ormai famoso filmato. La colpa non è neanche della rete, che in ben diverse situazioni è stata veramente strumento indispensabile per la diffusione di informazioni e testimonianze altrimenti impossibili. Il problema è l’uso che si fa delle cose e la stupidità di chi crede persino di essere divertente o intelligente nel pubblicare affermazioni lesive della dignità umana”.
Ricordando che solo pochi mesi fa, ad ottobre, è stata approvata la legge regionale 15, contro qualsiasi forma di violenza sulle donne, il Vicepresidente annuncia la presentazione di una mozione per esprimere piena solidarietà alla Presidente della Camera, Laura Boldrini, e alla deputata Loredana Lupo colpita al volto da un collega parlamentare.

Commenti

commenti