Federico (M5S)/ il decreto Calabria, una volta legge, eliminerà il blocco del turnover per le regioni in piano di rientro

123

La riunione del Tavolo di monitoraggio dell’11 aprile scorso certifica un debito per la gestione sanitaria che fa scattare di nuovo il blocco del turnover. Ma certifica anche la gestione fallimentare di tutti questi anni da parte della politica.

In merito al blocco del turnover, Governo e Parlamento hanno già posto rimedio a questa situazione nel primo provvedimento utile, il cosiddetto Decreto Calabria, con un emendamento che, appunto, elimina il blocco del turnover per le regioni in piano di rientro. Chi conosce la materia sa bene che questa iniziativa può essere operativa solo con la conversione in legge del decreto, che arriverà entro i primi giorni di luglio. 

Conosciamo tutti lo stato in cui versa la Sanità molisana e quanto male la politica ha fatto in questi anni al sistema sanitario regionale. È quindi conseguenza logica che il Tavolo tecnico davanti a determinati parametri abbia proceduto in maniera quasi automatica al nuovo blocco del turnover. Tuttavia, in questo caso il blocco durerà solo qualche altra settimana, come detto fino a quando il decreto Calabria sarà legge. Questo è un risultato che rivendico insieme a tutto il MoVimento 5 Stelle, perché è qualcosa che il Molise e migliaia di cittadini attendono da anni. 

La ricostruzione fatta da chi taccia me e il MoVimento 5 Stelle di aver annunciato qualcosa che non risulta vero, è quanto meno fuorviante. Ripeto: il decreto Calabria, una volta legge, eliminerà il blocco del turnover per le regioni in piano di rientro. Stiamo provando in tutti i modi a porre rimedio ad errori imperdonabili fatti dai Governi passati, di centrodestra e centrosinistra. In casi come questo ci riusciamo.

Commenti Facebook