De Camillis: solo un Governo stabile può portarci fuori la crisi.

456

decamillis1“All’Italia non serve correre dietro a battutisti, demagoghi e capipopolo. Occorre un governo forte e stabile che abbia una marcia in più per garantire minore pressione fiscale, maggiori misure per lo sviluppo, per le famiglie e le imprese. Dobbiamo avere la forza per riforme vere, di maggiore equità e coesione sociale, abbattere la burocrazia, vero nemico della competitività e soprattutto per rilanciare del Mezzogiorno. Solo così si risponderà in modo adeguato all’emergenza occupazionale che rappresenta il nostro obiettivo prioritario da affrontare”.

E’ questo il commento del Sottosegretario di Stato Sabrina De Camillis, alle iniziative del Presidente del Consiglio per il varo di ‘Impegno 2014’. “Il gioco al massacro contro Il Governo, un giorno sì e l’altro pure, -ha continuato- sono un grave errore che genera solo instabilità, cancellando i sacrifici fatti, nell’anno appena trascorso, dagli italiani, che chiedono risposte certe per il futuro”.  “Ora bisogna impegnarsi con vigore e fare tutto il possibile perché durante il Semestre Europeo di Presidenza italiana le priorità per il nostro continente siano lavoro e rilancio dell’economia, passando dall’Europa della burocrazia e dell’austerità, all’Europa dell’innovazione e della competitività. Dobbiamo avere la forza per costruire nuovi equilibri politici e modificare quei parametri che stanno continuando a bloccare la ripartenza economica.  La ripresa –ha concluso- è una realtà e, non una chimera, nessuno può permettersi di ostacolarla, avvelenando i pozzi con azioni di bassa lega”.

Commenti Facebook