Prima “Giornata nazionale della Prevenzione Antisismica”: incontri in quattro città della Provincia di Isernia

126

Con questo titolo la Fondazione Inarcassa, insieme al Consiglio Nazionale degli Ingegneri e al Consiglio Nazionale degli Architetti e con il supporto scientifico del Consiglio superiore dei Lavori pubblici, il Dipartimento protezione civile, la Conferenza dei Rettori Università Italiane e la Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria sismica, promuove l’iniziativa di prevenzione Antisismica.
È in programma per il 30 settembre, infatti, la prima “Giornata nazionale della Prevenzione Antisismica”: attraverso punti informativi in 500 piazze italiane, si punterà a favorire la cultura della prevenzione sismica e la conoscenza degli strumenti fiscali (Sisma Bonus) oggi messi a disposizione dallo Stato per migliorare la sicurezza delle abitazioni.
Gli Ordini professionali degli architetti e degli ingegneri, della Provincia di Isernia, aderiscono, domenica 30 settembre alla 1^ giornata nazionale della prevenzione sismica. L’incontro sarà proposto in quattro città della Provincia di Isernia dalle ore 10.00 alle ore 16.00: Isernia (Piazza Andrea d’Isernia), Venafro (Comune di Venafro), Agnone (Palazzo Bonanni) e Frosolone (Piazza Alessandro Volta).
Non solo dunque una campagna informativa, ma un’iniziativa che permetta di passare concretamente “dal sapere al fare” con visite tecniche informative presso le abitazioni da parte di Architetti e Ingegneri esperti in rischio sismico.
Per tutto il mese di novembre migliaia di Professionisti, consapevoli dell’importanza del proprio ruolo tecnico per la messa in sicurezza del Paese, parteciperanno volontariamente all’iniziativa – prima nel suo genere in Italia- recandosi su richiesta dei proprietari presso le abitazioni per effettuare una visita tecnica al fine di fornire una prima informazione sullo stato di rischio dell’immobile e sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo, senza alcun costo per il cittadino.

Commenti Facebook