Polizia di Stato – Isernia: Sospensione licenza ad un circolo ricreativo

355

Nell’ambito delle attività preventive finalizzate al controllo degli avventori di pubblici esercizi, il Questore di Isernia, Roberto Pellicone, ai sensi dell’art. 100 T.U.L.P.S., ha disposto la sospensione della licenza, per la durata di giorni tre, con decorrenza da oggi 05 febbraio c.a., di un circolo ricreativo ubicato ad Isernia in p.zza Della Repubblica, in quanto ritenuto luogo di abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose per l’ordine e la sicurezza dei cittadini.


In particolare, l’adozione dell’atto è stato il frutto di una serie di controlli effettuati, a partire dallo scorso mese di ottobre, da personale della locale Squadra Volante, congiuntamente a personale dei Reparti Prevenzione Crimine “Abruzzo” e “Basilicata”, in occasione dei quali veniva riscontrata la presenza di numerose persone con pregiudizi di Polizia per reati contro il patrimonio, contro la persona, contro la famiglia, per detenzione abusiva di armi, omessa denuncia di materie esplodenti e in materia di sostanze stupefacenti, nonché destinatarie della Misura di Prevenzione dell’Avviso Orale e della Misura di Prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio.


In occasione dell’ultimo controllo effettuato da personale della Squadra Volante con l’ausilio dell’unità cinofila della Questura di Pescara, all’esterno, in prossimità della porta d’ingresso del circolo ricreativo, venivano rinvenuti n. 5 involucri contenenti sostanze stupefacenti del tipo “marijuana” e “hashish” del peso netto di quasi 5 grammi, delle quali, verosimilmente, si era disfatto qualcuno degli avventori.


La sospensione della licenza risponde al duplice obiettivo di privare i pregiudicati di un abituale punto di aggregazione e, nel contempo, manifestare l’attenzione da parte dell’Autorità locale di Pubblica Sicurezza verso le problematiche di ordine e sicurezza che possono essere legate ad attività oggetto di licenza.


Proseguirà l’attività della Polizia di Stato finalizzata a seguire attentamente sul territorio provinciale le problematiche di ordine e sicurezza dei cittadini e la tutela dell’ordine pubblico.

Commenti Facebook