Macchia d’Isernia/ Autovelox, anche per la Cassazione è illegittimo

165

Riceviamo e pubblichiamo (comunicato del 01.10.2018)

Abbiamo sempre sostenuto che l’Autovelox installato dal Comune di Macchia d’Isernia lungo la SS. 85 venafrana era illegittimo. Il Comune di Macchia d’Isernia, spalleggiato dalla Prefettura di Isernia, ha sempre sostenuto il contrario, anche quando è stato condannato dai diversi Giudici di Pace che hanno affrontato la questione. Non solo. Il Comune di Macchia d’Isernia e la stessa Prefettura hanno promosso appello avverso le corrette sentenze dei Giudici di Pace ed ecco che puntuale il Tribunale di Isernia e per esso il Presidente Dott. Vincenzo Di Giacomo ha rigettato gli appelli ed ha condannato sia la Prefettura che il Comune alle spese.

Non soddisfatto il Comune di Macchia d’Isernia ha proposto appello in Cassazione. Ebbene, è di oggi la notizia: La Cassazione ha dato torto al Comune di Macchia d’Isernia confermando le sentenze dei Giudici. Alla luce della decisione della Cassazione ci aspettiamo che il Prefetto di Isernia ordini al Comune di Macchia d’Isernia di smantellare quell’autovelox così come fece l’ex Prefetto F. F. Dott.ssa Caterina Valente nell’anno 21011 quando, dopo che noi gli dimostrammo che gli autovelox installati dal Comune di Isernia lungo la SS. 85 e dal Comune di Cantalupo nel Sannio lungo la SS. 17 per Campobasso erano illegittimi, immediatamente ne dispose la rimozione.

Si coglie l’occasione per rendere noto che le suddette associazioni stanno predisponendo un documento da inviare al Ministero dell’Interno sulla grave situazione degli autovelox che persiste nella nostra provincia.

Feliciantonio Di Schiavi – Associazione FIADEL

Antonio Turdò – Comitato PROTRIGNINA Abruzzo e Molise

Giuseppe Doganieri – Sez. Prov.le ASSOTIR TRASPORFRIGORUT ITALIA

Tiziano Di Clemente – Partito Comunista Lavoratori del Molise

Commenti Facebook