Laboratorio Moda Molise: illustrato il progetto imprenditoriale che la I.T.R. Moda intende sviluppare in Molise

1038

Nell’ambito degli incontri con il partenariato imprenditoriale coinvolto nel progetto “Laboratorio Moda Molise”, martedì 24 novembre presso la Provincia di Isernia il vice presidente Cristofaro Carrino e il consigliere delegato alle attività produttive Lorenzo Coia hanno incontrato Massimo Calugi amministratore della soc. I.T.R. Moda, espressione del progetto imprenditoriale avviato dalla Missardi spa nella nostra regione.
Nel corso dell’incontro è stato illustrato il progetto imprenditoriale che la I.T.R. Moda intende sviluppare in Molise ed è stata sottolineata l’importanza che l’iniziativa stessa riveste per il nostro territorio in quanto, nel ricreare un “presidio” manifatturiero e gestionale dell’intera filiera produttiva, favorirà: il re-impiego di una parte delle maestranze locali, lo sviluppo di una filiera produttiva locale, la formazione di “nuove” professionalità, la valorizzazione di una “storia industriale” fortemente radicata nella cultura locale e ben conosciuta in ambito nazionale.
Alla luce di queste considerazioni il v.presidente Carrino ha espresso il vivo apprezzamento per l’adesione della soc. I.T.R. Moda al progetto “Laboratorio Moda Molise”, promosso dall’associazione Euridit d’intesa con la Provincia di Isernia e il Comune di Pettoranello del Molise, in quanto costituisce una concreta opportunità di sviluppo per il sistema moda molisano ed un’importante segnale di attenzione al nostro territorio.
L’adesione al progetto è finalizzata alla creazione, nell’ambito delle attività progettuali, di un “Laboratorio didattico” presso la sede aziendale di Miranda attraverso il quale, d’intesa con il partenariato Istituzionale e scientifico, verrà sviluppata un’azione di formazione/aggiornamento tesa a: adeguare le competenze alla domanda manifatturiera in parte stimolata dal rientro delle produzioni (back-shoring); accelerare il processo di evoluzione dei modelli organizzativi e produttivi della filiera moda in una logica distrettuale; favorire la realizzazione di forme di alternanza scuola-lavoro con le quali contrastare il rischio di una progressiva perdita di professionalità.
Le attività del “Laboratorio didattico”, che sarà animato dalle maestranze in CIGS/mobilità, si incentreranno quindi su alcuni temi quali: la creazione di un modello di filiera “corta” che valorizzi le competenze locali, la realizzazione di un “Polo formativo della moda”, la realizzazione di linee di business e nuovi prodotti innovativi caratterizzati in particolare dall’utilizzo di tinture naturali per le differenti tipologie di tessuto.
Con la raccolta delle manifestazioni di interesse (presso il Centro per l’Impiego di Isernia) si procederà alla composizione dei “Laboratori didattici”.
Nel corso dell’incontro inoltre sono state approfondite alcune tematiche relative al riconoscimento dell’area di crisi complessa auspicando che le imprese possano avviare “immediatamente” (senza attendere il completamento delle procedure) i loro piani di sviluppo e procedere alle relative assunzioni.
Le parti infine hanno sottolineato come l’adesione della I.T.R. Moda al progetto “Laboratorio Moda Molise” rafforzi la costruzione della “rete” di competenze professionali, tecniche e scientifiche con la quale si intende costruire un nuovo percorso di sviluppo per il sistema moda. La proposta/progetto di candidatura per la costituzione di un “Distretto Moda” nell’area “Isernia-Pettoranello del Molise”, che la “rete” andrà ad elaborare, si colloca in questo percorso e tenderà a favorire la creazione di aggregazioni imprenditoriali ed a valorizzare le competenze locali e a promuovere il territorio nei suoi diversi aspetti.

Commenti Facebook