Il Questore Pellicone riceve Daniele D’Onofrio, atleta delle Fiamme Oro vincitore della “Corrisernia 2018”

106

Il Questore di Isernia, Roberto Pellicone, ha voluto ricevere nel proprio ufficio l’atleta delle “Fiamme Oro” Daniele D’Onofrio, vincitore della “Gara Nazionale Americana” per semiprofessionisti della XIII edizione della Corrisernia, per congratularsi personalmente con lui, anche a nome di tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato della provincia. Nato a Castel di Sangro (AQ) l’8 ottobre 1993, Daniele si allena in pista proprio ad Isernia. Da luglio 2017, è entrato a far parte della grande “famiglia” della Polizia di Stato.

Il maratoneta si è avvicinato gradualmente all’atletica leggera, cominciando con le campestri e le corse su strada e scoprendo solo successivamente la pista. Ha praticato lo sci di fondo fino a 13 anni con buoni riscontri, vincendo un titolo giovanile sui 5 km a tecnica libera. In estate si allenava con la bici, gli skiroll e assaggiando la corsa, specialità in cui ha dimostrato fin da subito buone doti specifiche.

Nel 2015, si è laureato campione italiano promesse sui 10 mila metri, piazzandosi terzo sui 5000 metri e prendendo parte agli Europei under 23 di Tallin in entrambe le discipline,  guadagnandosi anche la convocazione in Nazionale assoluta nella Coppa Europa dei 10 mila metri di Cagliari, dove ha vinto il titolo a squadre. Nel 2016, si è laureato campione italiano assoluto di mezza maratona correndo in 1h 3’ e 29”, confermando con la Nazionale il titolo a squadre nella Coppa Europa di Mersin e cogliendo anche il bronzo a squadre nella mezza maratona agli Europei di Amsterdam.

 Una partecipazione prestigiosa la sua alla grande festa dello sport che si è svolta domenica scorsa a Isernia, al termine della quale l’associazione sportiva Nuova Atletica Isernia, organizzatrice dell’evento, ha consegnato ad un rappresentante della Questura una targa di ringraziamento per i servizi di ordine pubblico e di vigilanza che hanno assicurato il sereno svolgimento della manifestazione.

Commenti Facebook