Illustrato il nuovo riordino dei mercati settimanali ad Isernia

521

confstampaE’ stato illustrato il nuovo riordino dei mercati settimanali cittadini. L’incontro con i giornalisti è stato aperto dal sindaco Luigi Brasiello che, a margine della conferenza, ha voluto prima dare due notizie im­portanti per l’Ente. La prima riguarda l’insediamento, avvenuto lo scorso 15 gennaio, del nuovo segretario generale, la dott.ssa Franca Colella, e l’altra l’imminente disponibilità di 800mila euro a suo tempo vincolati per una richiesta di risarcimento, che si aggiungono ad altri 600mila euro circa d’avanzo d’amministrazione.Il sindaco è poi entrato nel tema specifico dei mercati settimanali del giovedì e del sabato, affermando che il riordino era quanto mai neces­sario e urgente. Varie la ragioni del riassetto, sia logisti­che che ammi­nistrative che commerciali.

Soprattutto l’esigenza di eliminare alcune discontinuità nella collocazione dei banchi di vendita ha indotto l’amministrazione a procedere al riordino.Subito dopo è stata la volta l’assessore Roberto Di Baggio, che ha ringraziato i funzionari del Suap per la competenza con cui hanno or­ganizzato il riordino e per la predisposizione d’un bando fina­lizzato alla riassegnazione degli spazi agli ambulanti. Di Baggio ha anche pre­an­nunciato l’intenzione di organizzare alcuni mercatini tematici in più parti della città, e quella di istituire una fiera nel quartiere San Laz­zaro, da tenersi il primo maggio d’ogni anno.Il vicesindaco Maria Teresa D’Achille ha rimarcato la necessità della riorganizzazione dei mercati, un problema che si trascinava da circa un decennio e che già durante le precedenti amministrazioni lei stessa aveva più volte sollevato in consiglio comunale. D’Achille s’è detta convinta del ruolo fondamentale che i mercati hanno per l’economia e per la capacità di convogliare gente a Isernia, sia venditori che acqui­renti.È poi intervenuto nuovamente il sindaco Brasiello per invitare l’assessore Di Baggio ad accelerare le procedure per l’apertura d’una vetrina espositiva permanente dei prodotti artigianali e agroalimentari del Molise. L’idea risale a vari mesi fa, ma – secondo Brasiello – trova osta­coli nell’amministrazione provinciale che ne rallenta la realizza­zione. Pertanto, senza più indugi, il Comune provvederà insieme alla Camera di Commercio.Infine, hanno preso la parola il consigliere comunale Cesare Pietran­gelo, che ha ricordato l’impegno della commissione che ha vagliato il programma di riordino dei mercati, e il responsabile del Suap, Sergio Fraraccio, che ha riassunto le linee tecniche di intervento finalizzate al riordino.

Commenti Facebook