Florenzano: Non c’è mai stata, nemmeno per un momento, l’intenzione di chiudere il reparto Oncologico del Veneziale

209

Il reparto di Oncologia del Veneziale di Isernia è tornato nella sua piena funzionalità il 29 settembre 2020 come già anticipato dalla Direzione Generale Asrem.

Ieri mattina sono stati trasferiti i pazienti che hanno occupato tutti i 7 posti letto disponibili in reparto.
Il trasferimento, già programmato da settimane, è stato supervisionato dal responasabile del reparto, la dottoressa Traficante, in stretto contatto con il direttore Generale Oreste Florenzano.

L’accorpamento con il reparto di Medicina, deciso mper permettere lo svolgimento delle ferie estive al personale infermieristico, si terminato ieri.


“Non c’è mai stata, nemmeno per un momento, l’intenzione di chiudere il reparto Oncologico del Veneziale – ha spiegato Florenzano che ha seguito il trasferimento dei pazienti per assicurarsi che tutto procedesse senza intoppi -.
Non è stata nemmeno una mancanza di programmazione delle ferie o del personale: durante l’emergenza Covid tutto l’organico AsReM non ha avuto tregua. Permettere loro di effettuare le ferie estive è stato necessario per alleggerire lo stress e migliorare il lavoro”.
Il Direttore Generale Florenzano ha anche ribadito: “Vorrei ringraziare i medici del reparto e dell’Ospedale in generale, oltre che tutto il personale del Veneziale che mostrano costantemente il proprio attaccamento a quello che, per loro, è più di un lavoro.
Mai è stata nelle intenzioni della direzione generale chiudere un reparto particolarmente delicato come quello di Oncologia, volontà che ho più volte rimarcato nel corso di queste settimane , spiegando nel dettaglio le scelte effettuate. Si è trattato di una esigenza organizzativa teporanea dela quale abbiamo messo a conoscenza tutti, coittadini compresi.
La costante sollecitazione che ci viene dal territorio, dai pazienti e dal personale sanitario tutto ci fa sempre piacere. E’ di vitale impirtanza per rendere il servizio sanitario sempre più a misura di cittadino. La direzione generale è sempre stata aperta al dialogo ed alla collborazione, nella convinzione che l’interesse primario sia quelo di garantire miglior servizio possibile ai cittadini molisani”.

Commenti Facebook