Bancarotta fraudolenta, arrestato Camillo Colella, patron di acqua Santa Croce

Camillo Colella, 63 anni imprenditore di Isernia, è stato arrestato su ordine del giudice per le indagini preliminari dal Nucleo di polizia economico-finanziario della Guardia di finanza di Roma.

L’ipotesi di reato è bancarotta fraudolenta,  riguarda il fallimento della immobiliare Como srl, dichiarato dal Tribunale di Roma nel giugno 2019. Il provvedimento di fallimento, peraltro, sarebbe tutt’ora oggetto di giudizio in Cassazione in quanto impugnato tramite i suoi legali davanti alla Suprema Corte.

Commenti Facebook