Pagamento del bollo auto. Introdotto dall’ACI il pagamento on line e con internet banking

913

Gennaio mese di pagamento anche per il bollo auto scaduto a dicembre. E’ possibile effettuare il pagamento delle tasse automobilistiche presso gli uffici e le delegazioniACI o, come di consueto, presso le poste, le agenzie e i tabaccai abilitati. Non è più possibile pagare presso Esattorie spa.Con la convenzione sottoscritta tra ACI e Regione Molise entrano a regime in questi giorni le attività di assistenza diretta per tutte le esigenze legate alle tasseautomobilistiche, i controlli e la riscossione delle tasse auto.

Da quest’anno i residenti nella Regione Molise possono pagare presso gli sportelli convenzionati anche se si trovano al di fuori della provincia o regione di residenza.L’introdotto aumento delle tariffe è diversificato e inversamente proporzionale rispetto alla classe ambientale degli autoveicoli e dei motoveicoli. L’incremento infatti è del 10 % per gli autoveicoli (art. 54 CdS) e i motoveicoli (art. 53 CdS) classificati Euro 0, del 9 % per gli autoveicoli e motoveicoli Euro 1, dell’8 % per gli autoveicoli e motoveicoli Euro 2, del 7 % per gli autoveicoli Euro 3.

Per i veicoli nuovi di fabbrica e per quelli che escono dall’esenzione, non essendo facile calcolare l’importo dovuto e la decorrenza del bollo, al fine di evitare possibili errori è sempre consigliabile rivolgersi alle Delegazioni ACI o alle agenzie abilitate, in modo da ottenere assistenza ed effettuare il pagamento senza problemi.ACI ha introdotto quest’anno anche in Molise la possibilità di pagare on line con carta di credito attraverso il servizio Bollonet sul sito www.aci.it con un supplemento dell’1,2 % in aggiunta al normale costo di esazione. Tale costo aggiuntivo non viene addebitato ai soci ACI che accedono nell’area soci del sito www.aci.it dove troveranno il banner Bollonet. E’ inoltre possibile pagare la tassa auto mediante il servizio Internet-Banking e presso gli sportelli Bancomat (ATM) convenzionati con l’ACI.Lo scorso 31 dicembre sono stati spediti gli avvisi di accertamento a tutti i contribuenti molisani che negli anni 2008, 2009 e 2010 hanno omesso il pagamento del bollo auto o hanno commesso errori nel versamento. Il numero dei contribuenti che riceveranno l’avviso è elevatissimo, in quanto è stata concentrata in un’unica spedizione l’invio degli avvisi relativi a tre anni, per evitare che la Regione incorresse nei termini di prescrizione.Gli automobilisti molisani che riceveranno i cosiddetti “Avvisi di Accertamento” potranno pagare direttamente presso le Delegazioni ACI la somma richiesta dalla Regione Molise relativamente a quanto dovuto per gli anni 2008, 2009 e 2010.In considerazione della ristrettezza dei tempi a disposizione è possibile che nella migrazione dei dati tra i diversi archivi informatici possano essersi verificati errori di persona, errori di calcolo o errori materiali.Per informazioni e aggiornamenti sulla propria posizione, i contribuenti potranno rivolgersi agli Sportelli ACI e alle Delegazioni ACI presenti sul territorio regionale: l’elenco è anche on line su www.campobasso.aci.it, www.isernia.aci.it e www.aci.it. Si può anche produrre una memoria difensiva inviando un fax al 199.303.700.1234 (costo della chiamata € 0,051 alla risposta più € 0,022 al minuto, IVA esclusa), oppure una e-mail: contenzioso@molise.aci.it. C’è poi la PEC: contenzioso@pec.molise.aci.it o un percorso assistito all’indirizzo https://servizi.aci.it/assistenzabollo/action/inizio. È inoltre possibile contattare il call center che risponde al n° 199.728.181 (al costo di 5,16 centesimi di euro alla risposta più 11,88 centesimi di euro al minuto, IVA esclusa (da telefono cellulare secondo le condizioni applicate dal gestore).L’invio delle memorie difensive, in ogni caso, non interrompe né sospende il termine per la proposizione del ricorso in commissione tributaria. Entro il termine di sessanta giorni dalla notifica dell’atto di accertamento è possibile proporre ricorso in Commissione Tributaria.La Regione e l’ACI invitano tutti i contribuenti ad una serena collaborazione per affrontare e risolvere velocemente e senza inutili costi aggiuntivi eventuali disguidi.L’ACI ha infine attivato anche un servizio di Bollo Sicuro che offre la possibilità di saltare le file e di addebitare il costo della tassa auto sul conto corrente. Tutti i contribuenti che si recheranno presso un punto ACI per pagare il bolo o per definire un avviso di accertamento riceveranno anche una gradita sorpresa da ritirare direttamente in delegazione.

Commenti Facebook