MIPAAF/ Bando di concorso per 35 Funzionari Agrari

532

Il Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo (MiPAAFT), ha indetto un concorso per l’assunzione di 35 Funzionari Agrari – Terza Area funzionale, Fascia retributiva F1. Le risorse saranno assegnate al Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero. E’ possibile candidarsi fino al 29 Agosto 2019.


I posti a concorso saranno così suddivisi:
– 2 posti Amministrazione centrale;
– 6 posti Ufficio Nord-Ovest (4 sede di Torino; 1 sede di Asti; 1 sede di Genova);
– 8 posti Ufficio Lombardia (sede di Milano);
– 6 posti Ufficio Nord-Est (3 sede di Conegliano/Susegana, 1 sede di Verona, 1 sede di Udine, 1 sede di S. Michele all’Adige);
– 4 posti Ufficio Emilia Romagna e Marche (3 sede di Bologna e 1 sede di Modena);
– 2 posti Ufficio Italia centrale (sede di Roma);
– 6 posti Ufficio Italia Meridionale (3 sede di Napoli, 2 sede di Salerno, 1 sede di Cosenza);
– 1 posto Ufficio Sud-Est (sede di Bari).
Il 30 per cento dei posti messi a concorso è riservato al personale inquadrato nel ruolo dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, nei profili professionali della Seconda Area funzionale ed in possesso del titolo di studio richiesti.
Requisiti:
– cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– godimento dei diritti civili e politici;
– idoneità fisica;
– posizione regolare nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile;
– non essere stati licenziati ai sensi della vigente normativa di legge e/o contrattuale;
– non aver riportato condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione.

E’ richiesto, inoltre, il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di laurea (DL) in scienze agrarie, scienze e tecnologie alimentari, scienze forestali ed equipollenti;
– laurea (L) appartenente ad una delle seguenti classi: L-25, Scienze e tecnologie agrarie e forestali; 20/L, Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali; -L-26 Scienze e tecnologie agroalimentari; 20/L, Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali; L-38, Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali; 40/L, Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali;
– laurea magistrale (LM) appartenente ad una delle seguenti classi oppure laurea specialistica (LS), appartenente ad una delle seguenti classi e equiparate: LM-73 Scienze e tecnologie forestali ed ambientali; 74/S, Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali; LM-69 Scienze e tecnologie agrarie; 77/S, Scienze e tecnologie agrarie; LM-70, Scienze e tecnologie alimentari; 78/S, Scienze e tecnologie agroalimentari; LM-86, Scienze zootecniche e tecnologie animali; 79/S, Scienze e tecnologie agrozootecniche;
– analoghi titoli conseguiti all’estero considerati equipollenti o equivalenti ai sensi della normativa vigente

Le domande di ammissione al concorso per Funzionari Agrari dovranno essere presentate entro il 29 Agosto 2019 esclusivamente online

BANDO

Commenti Facebook