Imu e Tasi in ritardo: prima rata entro il 16 luglio senza sanzioni

964

Si potrà pagare la prima rata sia dell’Imu sia della Tasi senza pagare sanzioni né interessi. I singoli Comuni decideranno entro quale data, il  16 luglio è la data suggerita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.Il Ministero con la risoluzione n. 1/DF del 23 giugno, conferma quanto già annunciato nei giorni scorsi in merito alle sanzioni da applicare a chi non ha pagato l’Imu e la Tasi scadute lo scorso 16 giugno.

Continua su: Negozioperleimprese

Commenti Facebook