Equo compenso e tutela del lavoro del libero professionista, Ricciardi: “Molise sulla buona strada”

161

Nell’ultima seduta della Giunta regionale del Molise, approvati tre importanti Proposte di legge.

Di particolare rilevanza quella riguardante le disposizioni in materia di equo compenso e tutela delle prestazioni professionali. La Regione Molise intende, infatti, promuovere, garantire e tutelare il lavoro e la dignità delle libere professioni.

Nello specifico, la Proposta è finalizzata a garantire l’equo compenso per le opere professionali svolte in favore della Regione, degli enti strumentali e delle società controllate, assicurando al professionista di ricevere il pagamento delle proprie spettanze. L’affermazione del principio dell’equo compenso, ossia di un indennizzo che risulti proporzionato alla quantità, qualità e al contenuto delle prestazioni erogate, si pone, da una parte, come strumento di difesa dei liberi professionisti e, dall’altra, rappresenta anche una garanzia di qualità delle opere e dei servizi erogati ai cittadini.

“L’impianto del provvedimento – ha spiegato il presidente di Confprofessioni Molise, Riccardo Ricciardi – è frutto di un percorso di confronto che ha visto la partecipazione dei vari soggetti interessati e ha consentito di recepire le istanze da loro rappresentate”.

In materia, l’Abruzzo ed il Lazio, hanno già da tempo approvato una legge ed il Molise sta percorrendo la stessa strada.

Commenti Facebook