Associazione Tedeschi: “Fermiamo le teorie neo-reazionarie oscurantiste del Prof. Lant Pritchett”

115

Riceviamo e pubblichiamo

Alla cortese attenzione
Francesca RICCIARDI, Alba SANCHEZ LOPEZ, Luis GONZALEZ REYES
E p.c.
Presidente Libera Contro le Mafie, Don Luigi CIOTTI
Presidente ANPI Nazionale, Carla NESPOLO
Segretaria Generale CGIL, Susanna CAMUSSO
Segretaria Generale CISL, Annamria FURLAN
Segretario Generale UIL, Carmelo BARBAGALLO
Direttore Esecutivo Emergency, Gino STRADA
Presidente Nazionale Caritas Italiana, S.E. Francesco MONTENEGRO
Presidente ANCI Nazionale, Antonio DECARO
Presidente ARCI Nazionale, Francesca CHIAVACCI
Presidente ACLI Nazionale, Roberto ROSSINI
Presidente FIVOL Nazionale, Carlo SANTINI
Presidente Amnesty International, Antonio MARCHESI
Segretario Generale Cittadinanzattiva Antonio GAUDIOSO,
Presidente ANMIL Nazionale, Franco BETTONI
Presidente Legambiente Nazionale, Stefano CIAFANI
Arcivescovo di Campobasso – Bojano, S.E. GianCarlo Maria BREGANTINI
Oggetto: Fermiamo le teorie neo-reazionarie oscurantiste del
Prof. Lant Pritchett. Restiamo Umani!
Abbiamo letto con sgomento le aberranti teorie del Prof. Lant Pritchett sulla riproposizione di una società duale composta da cittadini titolari di diritti e migranti da impiegare come forza lavoro, ma senza riconoscimenti di diritti politici e sociali. Concordiamo sulla vostra risposta che in modo articolato replica punto per punto alle deprecabili tesi di un nucleo di pseudo-intellettuali reazionari impegnati a sdoganare le peggiori nefandezze ideologiche prodotte nei periodi più bui della storia umana. La sola ipotesi che la società possa essere strutturata per strati chiusi contemplando la presenza di fuori-casta o neo-servi della gleba a cui negare i diritti essenziali, rappresenta un’offesa alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e alla verità storica inconfutabile che gli essere umani nascono liberi e sono tutti uguali. Sorprende che ideologie xenofobe basate sulla discriminazione, segregazione e sullo sfruttamento permanente, riescano a propagarsi con sempre maggior frequenza grazie a flussi finanziari non dissimili da quelli che alimentarono e sostennero l’ascesa del fascismo in Italia e nel Mondo. Vi siamo grati per la vostra azione di resistenza culturale globale e per il coraggio che avete di fronteggiare a viso aperto le insidie di questi epigoni di un neo-capitalismo incapace di continuare a coesistere con i sistemi democratici ed orientato verso una pericolosa involuzione liberticida. Siamo consapevoli che le quantità macroscopiche di denaro prodotte dalla finanziarizzazione dell’economia permetteranno ai seguaci di Bannon e a tutti coloro che in varie forme rispolvereranno le orride ideologie razziste, di fare affidamento su coperture potentissime, ma ciò non ci impedirà di lottare al vostro fianco per un Mondo di uguali, libero e democratico.
Distinti saluti.

La Presidente Il Comitato Direttivo
Lidia De Sanctis Anna Spina, Roberta Iacovantuono, Elisabetta Brunetti, Chiara D’Amico, Annamaria Evangelista
Tony Pietracatella, Michele Petraroia

Commenti Facebook