VIII edizione di Frecciarosa nel mese di ottobre dedicato alla prevenzione del tumore del seno e alla cultura della prevenzione

155

Arriva l’ottava edizione di Frecciarosa nel mese di ottobre dedicato alla prevenzione del tumore del seno e alla cultura della prevenzione. Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e IncontraDonna onlus, con il patrocinio del Ministero della Salute e la partecipazione di Farmindustria, si tingono di rosa viaggiando sui convogli di Trenitalia.
L’iniziativa Frecciarosa 2018 è stata presentata a Roma da Armando Bartolazzi Sottosegretario del Ministero della Salute, Adriana Bonifacino Presidente di IncontraDonna Onlus, Sabrina De Filippis Divisione passeggeri long haul di Trenitalia, Enrica Giorgetti Direttore Generale di Farmindustria, e Fabrizio Nicolis Presidente della Fondazione Associazione Italiana di Oncologia Medica(AIOM).

Testimonial Cesare Bocci e Carolyn Smith. Moderatrice la giornalista Silvia Mari.
Dal 2 al 31 ottobre a bordo dei treni Frecce, InterCity e Regionali, medici e volontari di IncontraDonna offriranno gratuitamente visite, consulenze, ecografie e materiale informativo riguardo il tumore del seno, con uno sguardo alla salute di tutta la collettività. Combattere il tumore al seno, promuovere corretti stili di vita e sensibilizzare donne e uomini alla cultura della prevenzione: questo è Frecciarosa 2018.

Attività volte alla prevenzione si svolgeranno anche nelle sale di Trenitalia dedicate ai viaggiatori di Roma Termini, Milano Centrale, Torino Porta Susa, Verona Porta Nuova e Salerno.
Questa edizione dedicherà maggiore attenzione alle persone che viaggiano sui treni regionali e al Sud Italia. Per la prima volta, infatti, Frecciarosa arriva in Sardegna sui convogli regionali con visite, ecografie e consulenze, sugli InterCity in Sicilia, sui Frecciargento da e per la Puglia, e Frecciabianca per Reggio Calabria. Sarà distribuito gratuitamente un prezioso Vademecum della Salute, ricco di indicazioni per la salute delle donne e per la famiglia.

Le ultime sette edizioni del Frecciarosa hanno registrato un importante successo: più di 1.500 consulenze a bordo treno e in stazione, circa 3mila visite senologiche gratuite effettuate e oltre 600mila Vademecum della Salute distribuiti. Oltre 8 milioni di viaggiatori Trenitalia in totale intercettati dall’iniziativa.

“Anche un viaggio in treno può essere una buona occasione per riflettere sulla nostra salute – ha evidenziato Giulia Grillo, Ministro della Salute. In quest’ottica abbiamo voluto realizzare con l’Associazione IncontraDonna Onlus e FS Italiane il Vademecum della Salute, che sarà distribuito ai passeggeri dei convogli Trenitalia per promuovere la cultura dell’adozione di corretti stili di vita e dell’adesione ai programmi di screening quali strumenti principali di prevenzione. Vogliamo così aggiungere un piccolo, ma utile tassello alla consapevolezza e all’informazione sul modo più semplice per ridurre i rischi di sviluppare tante patologie. Basta poco per correggere cattive abitudini che hanno però impatti devastanti sulla salute soprattutto se perpetuate per lungo tempo. Semplicemente adottando comportamenti salutari, a partire da un’alimentazione corretta, ricca di frutta e verdura e povera di grassi, impegnarsi a svolgere quotidianamente attività fisica, non fumare (o cercare di smettere) e non eccedere con l’alcol. Vogliamo anche sensibilizzare sul fatto che aderire ai controlli di screening offerti dal Servizio Sanitario Nazionale significa migliorare la durata e la qualità della nostra vita. Le diagnosi precoci, infatti, consentono di intervenire sulle malattie quando sono ancora in fase iniziale e quindi le possibilità di cura e guarigione sono più alte. L’iniziativa Frecciarosa consente di raggiungere tanti cittadini di tutte le età. Ogni giorno è buono per iniziare a prendersi cura di sé e delle persone che amiamo”.

“Frecciarosa 2018– ha dichiarato Adriana Bonifacino, Presidente di IncontraDonna Onlus – porta due novità a bordo treno: l’ecografo portatile, chiamato ‘l’ecografo di Barbara’, come prolungamento della visita clinica, e l’app Pianeta Seno, scaricabile gratuitamente, che permetterà attraverso la geolocalizzazione di conoscere i centri di senologia e di screening mammografico su tutto il territorio nazionale. La cultura della prevenzione è fondamentale visto che ogni anno in Italia circa 53mila donne ricevono una diagnosi di tumore al seno (1-2% nell’uomo) e circa 800mila vivono la malattia, di cui 30mila in fase avanzata o cronica.”

“Il treno favorisce conoscenza e comunicazione – ha sottolineato Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane – e può essere, per le persone che viaggiano, anche il luogo dove ricevere visite specialistiche e informarsi sui comportamenti da seguire per prevenire malattie e patologie. Frecciarosa è l’iniziativa che FS Italiane promuove ormai da otto anni per sensibilizzare donne e uomini alla cultura della prevenzione. Gli importanti risultati registrati nelle scorse edizioni sono significativi e fanno ulteriormente crescere il nostro forte senso di responsabilità sociale, tratto distintivo della famiglia dei ferrovieri italiani. Abbiamo in programma di investire più tempo e più risorse per uno sviluppo sostenibile dell’intero sistema Paese e per questo già in questa edizione è stata allargata la platea delle persone da coinvolgere. Medici e volontari, infatti, saranno, in Sardegna, a bordo dei treni Regionali, oltre che degli InterCity e delle Frecce nel resto d’Italia.”

Alle socie CartaFRECCIA, che hanno prestato il consenso ad essere contattate, sono riservati buoni sconto per viaggiare, entro il 31 ottobre 2018, su tutti i treni Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, InterCity e InterCityNotte in tutte le classi e livelli di servizio.
Anche tutti i media del Gruppo FS Italiane si tingono metaforicamente di rosa per illustrare e promuovere le iniziative in programma in occasione di Frecciarosa 2018.

Medici volontari e hostess per consulenza gratuita e distribuzione gratuita del “Vademecum della salute”:
 dal 2 al 31 ottobre 2018, dal lunedì al venerdì ROMA T.NI – MILANO C.LE (attività dei medici svolta all’interno del 1^ Salottino Business – posti 1A, 2A, 1B, 2B della carrozza 3):
 FR 9514 – Roma T.ni – Milano C.le (08:20-11:45)
 FR 9647– Milano C.le – Roma T.ni (17:00-19:58)

 Martedì 2, giovedì 4, venerdì 5 ottobre 2018 ROMA T.NI – SALERNO

(attività dei medici svolta in carrozza 4 posti 1c-1d):
 FR 9503 Roma T.ni -Salerno (10:04 – 12:01)
 FR 9548 Salerno – Roma T.ni (15:10 – 17:10)

 Mercoledì 10, giovedì 11 ottobre 2018 PADOVA – MILANO C.LE – TORINO P.N.

(attività dei medici svolta all’interno del 1^ Salottino Business – posti 1A, 2A, 1B, 2B della carrozza 3):
 FR 9714 Padova – Milano C.le – Torino P.N. (08:51 – 10:55 – 11:55)
 FR 9743 Torino PN – Milano C.le – Padova (15:05 – 16:15 – 18:12)

 Giovedì 11 ottobre 2018 ROMA T.NI – BARI

(attività dei medici svolta in carrozza 3 posti 13c -14c – 13d -14d):
 FA 8303 Roma T.ni – Bari (08:05 – 12:04)
 FA 8314 Bari – Roma T.ni (13:14 – 17:20)

 Martedì 23 ottobre CATANIA– MESSINA – PALERMO

(attività dei medici svolta all’interno della carrozza 9)
 IC 724 Catania – Messina (11:39 – 13:00)
 IC 723 Messina – Palermo (16:05 – 19:10)

 Mercoledì 24 ottobre PALERMO – MESSINA-CATANIA-SIRACUSA

(attività dei medici svolta all’interno della carrozza 9)
 IC 730 Palermo – Messina (10:00 – 12:58)
 IC 721 Messina – Catania – Siracusa (15:55 – 17:19 – 18:29)

 Giovedì 25 ottobre SIRACUSA – CATANIA – MESSINA

(attività dei medici svolta all’interno della carrozza 9)
 IC 724 Siracusa – Catania – Messina (10:26 – 11:39 – 13:00)

Commenti Facebook