Cisl Poste: solidarietà al postino aggredito a Guglionesi

415

Auto Poste1La Cisl Poste esprime tutta la solidarietà e la vicinanza al collega vittima del grave episodio di violenza accaduto, nel pomeriggio di giovedì 27 febbraio, a Guglionesi. Nel consegnare una lettera di Equitalia, veniva aggredito con calci e pugni da un abitante del luogo. Antonio D'Alessandro, Segretario della CISL Poste Molise, nel riferire l'accaduto, manifesta tutto il proprio sostegno morale e fisico al collega del Centro di Termoli, pronto a dimostrare che la CISL SLP è una vera famiglia unita e pronta a intervenire in aiuto di chi ne ha bisogno, sia dal punto di vista personale che professionale.

Antonio D'Alessandro, rivolgendosi direttamente al collega, dichiara: - sappiamo che sarà dura dimenticare, ma noi ci saremo in ogni momento, per una parola di conforto, per un consiglio, per l'ascolto, o anche per un semplice abbraccio-.
Siamo fiduciosi nell'azione della Magistratura che saprà valutare l'incomprensibile e vile gesto,
intervento che speriamo - afferma Antonio D'Alessandro – metta un freno ai tanti episodi di cui sono state vittime i dipendenti postali nell'espletamento delle loro funzioni.
È necessario soffermarsi a considerare la gravità dei fatti accaduti ed interpretare il fenomeno ad ampio raggio, in maniera tale da intervenire sullo stesso e garantire una maggiore tutela al personale che ogni giorno s'impegna a servizio della collettività, nonostante l'eccessivo carico di lavoro, la scarsità di personale, metta a dura prova i dipendenti di tutti gli uffici postali della regione, soprattutto quelli del basso Molise, spesso, tra la grande indifferenza e superficialità della dirigenza.

Commenti

commenti