Privatizzazione di Poste Italiane, tema del VII° Congresso della CISL – Poste in Molise

489

Venerdì 24 febbraio 2017, alle ore 17,30 presso il Ristorante Villa dei Conti in C.da Macchie a Campobasso, si dà il via al VII° Congresso della CISL – Poste in Molise. Il Segretario Antonio D’Alessandro nella sua relazione affronterà il tema della Privatizzazione di Poste Italiane, l’economia e gli interessi dei poteri forti hanno sempre prevalso sulle esigenze del popolo, solo che adesso è in gioco il destino lavorativo di Poste Italiane, quello di oltre 140.000 lavoratrici e lavoratori, che non dovranno restare inermi rispetto allo scempio che si sta perpetrando ai danni di una un’impresa da sempre percepita come fondamentale nel Sistema Paese e di una realtà d’impresa alla base della stessa Azienda Italia, che dà sempre è stato punto fermo è solido dei cittadini.
Antonio D’Alessandro nella sua relazione avverte del rischio dell’UNICITA’ dell’Azienda Poste, ossia quel sussidio incrociato di risorse economiche che ha permesso ai segmenti produttivi a rischio redditività di sopravvivere nonostante le condizioni di un mercato contraddistinto da una lenta, costante crisi. Se nella Divisione Postale si dibatte ancora oggi su quale modello di sviluppo radicare, è proprio grazie alla sopravvivenza di quel concetto di unicità per il quale SLP si è battuta in tutti questi anni, e per il quale continuerà a lottare nell’avvenire, a salvaguardia degli oltre 50.000 posti di lavoro ancora presenti nel settore Recapito.
Questo congresso darà l’occasione alla categoria di discutere e sviluppare i temi, le problematiche, le tesi congressuali e infine con il dibattito scaturiranno i programmi del SLP-CISL, inoltre il Congresso è un grande momento di democrazia diretta è l’occasione per eleggere il Consiglio Direttivo Regionale, necessario non solo per l’espressione del voto e l’elezione dei candidati ma anche e soprattutto, per l’approvazione del programma che si andrà a costruire insieme.

Commenti Facebook