Piano Regolatore Urbano della Mobilità: Pilone e Cancellario illustrano la proposta

744

I consiglieri di Democrazia Popolare Francesco Pilone e Maraialaura Cancellario hanno illustrato alla stampa la proposta per la stesura del Piano Regolatore Urbano della Mobilità. ” Il Piano regolatore urbano della mobilità (Purm) è un progetto molto ambizioso che dovrebbe svilupparsi in quattro fasi: le prime due di confronto con i cittadini e analisi tecnico-ambientale, le altre due, più concrete, di stesura del progetto e realizzazione. Con al legge 340 del 2000, a livello nazionale, si è istituito il Piano Urbano della Mobilità, inteso come strumento di programmazione a medio- lungo termine  per l’attuazione su scala urbana delle politiche si sviluppo sostenibile. Il Piano Urbano della Mobilità ingloba l’insieme organico degli interventi sulle strutture di trasporto  pubbico e stradale, su parcheggi di interscambio, sulle tecnologie, sui sistemi di controllo e regolazione del traffico. Riteniamo che gli interventi spot, come l’apertura o la chiusura di piazza Pepe lasciano il tempo che trovano, oppure gli interventi a macchia di leopardo non sono funzionali alla cittadinanza,  mentre un piano di questo tipo ingloberebbe tutti gli interventi e le azioni da porre in essere sulle infrastrutture stradali, in grado di migliorare globalmente la mobilità nell’intero assetto urbano. La proposta è stata già posta all’attenzione della commissione urbanistica, del sindaco e del consiglio comunale, ci auguriamo che la nostra idea venga accolta per poter strutturare un piano urbano della mobilità”.
Il Consiglierer Pilone aggiunge: ” “Occorre arrivare a un confronto aperto con la città, con gli enti, con gli operatori coinvolti e le associazioni, in modo da poter raccogliere in maniera capillare i contributi della cittadinanza. Per quanto riguarda i costi che sono elevati, pensiamo sia a privati che alle istituzioni, compresi i fondi europei”.

Commenti Facebook