Nomina sub commissario, le impressioni di un lettore

164

Riceviamo e pubblichiamo

Egregio ministro della Salute, onorevole Giulia Grillo, dopo tanto la montagna ha partorito un topolino; a tutti i costi avete designato il nuovo commissario della salute della Regione Molise nella persona del generale della Guardia di Finanza Giustini, sub-commissario la dottoressa Grossi, proveniente dal Piemonte, è stata direttore generale sanitario della A.s.l. di Asti. Tutte persone che possono fare gli interessi di noi molisani, ma mi permetta, signora ministro,lei a me non ha mai risposto, eppure le ho inviato circa 150 mail.

Da lei nessuna risposta oggettiva riguardante la nomina del commissario della Salute della Regione Molise; adesso il signor generale Giustini dovrà attuare subito un piano di rilancio della sanità pubblica Molisana, con più servizi di qualità, come il servizio di emergenza urgenza SUEM 118 Molise soccorso, con l’acquisto immediato di nuove automediche, un servizio eccellente di eliambulanza tra il presidio ospedaliero Cardarelli di Campobasso e gli altri presidi ospedalieri esistenti sul territorio regionale, istituzione di nuovi reparti presso il presidio ospedaliero Cardarelli di pneumologia e unità emergenziale per l’ictus emorragico.

Cose che si devono fare subito senza perdere tempo perché di tempo se neè perso già abbastanza: sono 8 mesi, caro ministro, che ci avete tenuto in campana, causando dei disservizi alla sanità pubblica Molisana. Ognuno deve fare la sua parte, a cominciare dal commissario generale Giustini, dal sub commissario dottoressa Grossi ai vertici dell Asrem, dal presidente della Regione Molise, Donato Toma (lui siè già mosso in grande stile) e dalla dottoressa Lolita Gallo,direttore generale della salute della Regione Molise.

Ecco,ministro, il dado è tratto; adesso si devono vedere i cambiamenti radicali subito.

Natalino Stocco (Lega Salvini per il Molise e dell’amatissimo Polesine provincia di Rovigo)

Commenti Facebook