Lotta all’abuso di alcol e prevenzione, l’Arcat Molise riunisce i propri club

137

Un momento di confronto in cui le esperienze raccontate in prima persona da coloro che hanno vissuto il problema dell’alcolismo faranno da monito a chi ha paura di prendere coscienza della propria situazione.
Questo il significato dell’Interclub regionale, l’appuntamento in programma sabato 29 settembre 2018 al Terzo Spazio, in via Cirese, a Campobasso alle ore 16 organizzato da Arcat e sostenuto dal CSV, il centro di servizio per il volontariato del Molise.
L’Interclub è l’incontro dei Cat, club alcologici territoriali della regione e rappresenta un momento molto importante per la stessa vita dei club in quanto offre la possibilità di discutere e confrontare le esperienze dei singoli club su tematiche specifiche, a questo proposito l’incontro verterà sul tema: ‘I club e l’approccio familiare’.
Inoltre, gli obiettivi di questo appuntamento sono: condividere il percorso di crescita con le famiglie di altri club del territorio; conoscere nuovi amici e rivedere i vecchi; invitare le famiglie e le persone significative della comunità di appartenenza; conoscere il lavoro di tanti club a beneficio della loro esistenza e della loro crescita intesa come significativo momento di promozione della salute, anche per la comunità di appartenenza.
Il convegno sarà un momento sociale e conviviale che avrà inizio alle ore 16 con i saluti e l’introduzione del presidente dell’Arcat Molise.
Alle 16,30 ci sarà la testimonianza delle famiglie e dei servitori insegnanti.
Alle 18,30 si procederà alla consegna degli attestati di sobrietà e la serata si concluderà col rinfresco offerto dalle famiglie del club.
L’Arcat Molise è un’associazione no-profit che, facendo proprio il principio per cui l’alcolismo è uno stile di vita che può indurre patologie e disagi correlati e complessi, si propone di promuovere interventi finalizzati alla prevenzione e al trattamento dei problemi, secondo principi, contenuti e metodi dell’Approccio Ecologico Sociale dello psichiatra croato Vladi-mir Hudolin, incentrato sui club alcologici territoriali.
L’associazione svolge attività di sensibilizzazione, formazione e aggiornamento delle famiglie e dei servitori di club, degli operatori pubblici e dei volontari.
Il club alcologico territoriale è un luogo di relazioni finalizzato a costruire uno stile di vita libero dalle bevande alcoliche e altre sostanze ed è anche un‛opportunità di maturazione del senso di appartenenza alla comunità, della consapevolezza dell’essere tutti legati a tutti, della pratica della solidarietà.

Commenti Facebook