Lettera in redazione/ Un ex-leghista scrive a Salvini

288

“Caro Ministro dell’Interno e nonché segretario nazionale della Lega onorevole Matteo Salvini, ti scrive Natalino Stocco tuo ex iscritto alla Lega Salvini per Molise, per comunicarti il mio più totale dissenso nei confronti del coordinatore regionale della Lega Salvini per il Molise, Luigi Mazzuto assessore regionale alle politiche sociali e lavoro. Caro Matteo sono stato trattato male da lui e i tuoi di Campobasso, neanche messo in lista per concorrere come consigliere comunale al Comune; sono stati messi in lista persone insignificanti, a parte qualcuno che aveva già gareggiato con altre formazioni politiche, vedi Forza Italia.
Persone conosciute ai cittadini di Campobasso che non sono di fiducia, solo avventurieri politici, come hanno fatto altri che dalla sinistra ci sono buttati alla destra perché sanno che perderanno; per non perdere il potere personaggi squallidi che non servono per governare il Comune di Campobasso. A dire il vero mi piace la tua candidata della Lega al sindaco del Comune; potevo esserci io per darle una mano per vincere al primo turno le elezioni comunali. Purtroppo sono stato defenestrato e messo in un angolo, io non ci sto. Caro Matteo lascio la Lega a malincuore, perché è una formazione politica e io ci credevo; ma non è così, ti sei attorniato di persone che distruggeranno tutto per la voglia di comandare e non di lavorare in silenzio come hai detto tu. Pensa che sono candidato con la lista dei Forconi e sono contento di gareggiare per dare un governo stabile e duraturo al Comune di Campobasso; noi che siamo persone del Nord come te abbiamo anche idee a favore dei cittadini.
So che domani tu verrai a Campobasso. Ti auguro di incontrare tante persone, perché tu sei un bravo ragazzo e meriti di più non una banda di ragazzini e qualche presuntuoso voglioso della poltrona. Mi dispiace ma mi hanno trattato male anzi malissimo come segretario della Lega.
Ti auguro un buon lavoro, come Ministro dell’Interno il massimo rispetto perché tu rappresenti lo Stato, il Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, a cui io sono molto devoto e faccio parte della loro famiglia.
Un saluto affettuoso ma mi dispiace tanto ma l’hanno voluto loro il mio distacco da te”.
Un abbraccio. Natalino Stocco (nativo di Rovigo residente a Tufara CB)

Commenti Facebook