L’assessore Amorosa relaziona in aula sulle attività annuali svolte dai settori di sua competenza

83

Nel corso del Consiglio Comunale convocato per permettere a sindaco e Giunta di relazionare sulle rispettive attività svolte nel primo anno di mandato e sulle relative attività propulsive e d’impulso nei confronti del Consiglio comunale, l’assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica, Giuseppe Amorosa, ha illustrato in sintesi il lavoro svolto a tutt’oggi per ciò che è di competenza dell’Assessorato ai LL.PP. e Urbanistica.


“Ci si è trovati di fronte ad un stato di condizioni particolarmente difficili dettate da una estrema incertezza per il sopraggiunto e inaspettato evento virus COVID 2019, ancora in pieno evoluzione. – ha dichiarato Amorosa – Questa pandemia che sembra non avere fine ci vede totalmente operativi con attività proposte e messe in campo tendenti alla realizzazione di opere pubbliche, manutenzione, edilizia scolastica, pubblica illuminazione, servizi cimiteriali, ecc.”


Proprio sugli interventi realizzati dall’Amministrazione in occasione della riapertura delle scuole settembre, dopo il periodo di lockdown, Amorosa ha dichiarato: “Di fondamentale importanza è stato il beneficio di € 230.000,00 per l’attuazione dell’Obiettivo di “Aumento della propensione dei giovani a permanere nei contesti formativi, attraverso il miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici” (FESR)”. Si è proceduto subito in sincronia ad effettuare i dovuti sopralluoghi, sono state valutate le istanze pervenute dalle direzioni didattiche degli Istituti Comprensivi F. Jovine, L. Montini, F. D’Ovidio, I. Petrone e Colozza. Sono sati realizzati tutti gli interventi volti all’immediata funzionalità degli ambienti scolastici, in ragione delle emergenza Covid-19, autorizzati con delibera 168 G.C. del 13/08/2020.”

Amorosa ha proseguito parlando di quanto fatto dall’Amministrazione in carica per portare avanti con interesse l’Accordo di Programma “Sistema scuole sicure, città, mobilità cittadina”, finalizzato all’attuazione di un piano complessivo di interventi sulla sicurezza delle scuole di competenza comunale e sulla mobilità cittadina a servizio delle stesse, con le risorse presenti nel Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC).


“L’ accordo è stato rimodulato e, in questi giorni, è in fase di sottoscrizione. È prevista la demolizione e ricostruzione del polo scolastico “Montini” di via Scarano, per l’importo totale di € 9.000.000,00. L’area da impegnare per la ricostruzione del nuovo complesso scolastico ha una superficie totale di circa 8.900 mq. La nuova Scuola Media dovrebbe accogliere circa 600 alunni distribuiti in 24 classi, oltre alla realizzazione di 9 laboratori di base e specializzati, la palazzina aule avrà uno sviluppo su tre piani, fatta eccezione per la palazzina uffici che potrà essere ad un piano, destinata agli uffici dei docenti e alla direzione didattica. Sempre per lo stesso istituto si è ottenuto la promessa di finanziamento per le spese di progettazione definitiva ed esecutiva relativamente agli interventi di messa in sicurezza ed efficientamento energetico per l’importo complessivo di € 1.150.000,00.”


“Nello stesso accordo di programma – ha aggiunto Amorosa – è stato inserito la ristrutturazione edilizia della scuola dell’infanzia di via Jezza per l’importo di € 1.500.000,00 ed anche per questo intervento, si è ottenuto dal parte del Ministero della P.I. la promessa di finanziamento per la spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, per l’importo di € 134.873,44, per la quale è già in corso la gara d’appalto per l’affidamento dell’incarico. Per completare l’accordo prevede la realizzazione dell’edilizia scolastica Vazzieri che comprende la scuola di via Leopardi, dove è atteso la demolizione e la ricostruzione dell’edificio, nonché la costruzione della palestra in via Alfieri, il progetto preliminare prevede l’importo totale pari a € 6.090.000,00.”
L’Amministrazione, come specificato da Amorosa, sta portando avanti il progetto della scuola innovativa di via Crispi.


“In questi giorni – ha detto Amorosa – è stato approntato il progetto per la demolizione dei quattro fabbricati di via Crispi (adibiti ad edifici scolastici) dislocati a diverse quote, che saranno abbattuti a cura e a spese del Comune, intervento necessario per la costruzione della nuova scuola, di cui si è avuto premura di impegnate le risorse finanziarie. Ancora con delibera G.C. n. 222 del 3/10/2019 è stato approvato il progetto esecutivo per i lavori di manutenzione straordinaria della sede della scuola secondaria di primo grado “Francesco D’OVIDIO”, con ingresso in P.zza della Repubblica, finalizzati all’adeguamento e messa a norma degli impianti elettrici speciali e di prevenzione incendi, compreso i locali della presidenza, uffici amministrativi, la biblioteca, l’auditorium, gli archivi e la palestra. Il progetto è stato finanziato con Decreto del MIUR per € 495.000,00 (Mutui Bei). Mentre i locali della scuola primaria e della palestra, con ingresso su Via Gorizia, risultano già adeguati alle norme di prevenzione incendi.”


Oltre ai progetti legati al CIS, l’Amministrazione, come ha voluto precisare Amorosa, sta portando avanti un altro progetto importante per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie che comporta un finanziamento di € 17.963.912,39 a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC), ripartito tra 9 distinti interventi, i principali sono cosi riassunti: risanamento ambientale impianti fognari e regimentazione acque; riqualificazione ex mercato coperto ed aree di pertinenza; riqualificazione dell’ex scuola Notte S. Antonio Abate; riqualificazione ex Mattatoio; ottimizzazione della connessione aree progettuali con viabilità principale; piste ciclopedonali e per benessere – Mobilità con biciclette elettriche – Sistemazione verde, viabilità e parcheggi, per quest’ultimo progetto è stato approvato la progettazione ed è in corso la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori.


“A fine anno 2019 – ha specificato Amorosa – la commissione esaminatrice ha già proceduto all’assegnazione delle progettazioni ai tecnici esterni. Appena ottenuto la concessione da parte della Cassa Deposito e Prestiti dell’anticipazione di spesa, a valere sul fondo rotativo per la progettualità, necessaria per l’affidamento dei servizi di ingegneria e di architettura relativi alle progettazioni definitive ed esecutive e di coordinamento della sicurezza, si è proceduto all’assegnazione degli incarichi con la sottoscrizione delle convenzioni e, a breve, dovrebbe avvenire anche la consegna dei progetti definitivi ed esecutivi.”


Invece, con la delibera n. 333 del 31/12/2019 è stato approvato il progetto esecutivo “Project Financing” per la concessione del servizio di gestione, manutenzione, efficientamento energetico e riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione, con la predisposizione degli stessi ai servizi di “Smart Cities”. Sono in corso la sostituzione dei corpi illuminanti a LED e ammodernamento delle linee elettriche e messa a norma dei quadri di comando e di controllo. Sono inclusi interventi migliorativi, in particolare la trasformazione degli impianti del Centro Città, mediante disfacimento e posa di nuovo complesso illuminante di arredo urbano a doppio braccio equipaggiato con armature a LED, nonché il potenziamento degli impianti di illuminazione esistenti sulle rotatorie cittadine. Inoltre, è prevista la realizzazione di impianti di illuminazione artistica e di arredo per il percorso pedonale della passeggiata San Giorgio – San Bartolomeo – San Leonardo e nuova illuminazione delle facciate delle Chiese. Ancora, la realizzazione di moderni complessi illuminanti di tipo stradale, artistico, monumentale e di arredo urbano, sistemi per la sicurezza dei pedoni (portali pedonali per attraversamenti pedonali e segnalazione).


“Particolare attenzione – ha sottolineato Amorosa – è stata rivolta agli impianti sportivi e, in particolare, allo stadio di c.da Selvapiana. Con delibera n. 277 del 2/12/2019 è stato approvato un progetto esecutivo che principalmente includesse il ripristino del copriferro delle strutture in c.a., al fine di garantire la sicurezza e l’aumento della capacità degli spettatori. Sempre sulla stessa area, sono stati considerati indispensabili interventi di adeguamento delle strutture e degli impianti al fine di portare la capienza dello stadio a 14.000 spettatori e a tal proposito, con delibera di GC n.175 del 28/08/2020, il cui finanziamento è in capo alla Regione Molise, è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica. Poi con delibera n. 243 del 29/10/2020, è stato approvato il progetto per i lavori di adeguamento e rigenerazione del campo di calcio Antistadio, ubicato nella periferia urbana di contrada Selvapiana, utilizzato per attività agonistiche nazionali. Il costo dell’opera ammonta a complessivi euro 1.000.000,00, la copertura finanziaria dovrà avvenire per euro 700.000,00 mediante il finanziamento da ottenere con la partecipazione al presente bando “Sport e Periferie”, mentre la restante parte di euro 300.000,00 mediante cofinanziamento comunale.”


È in corso la progettazione definitiva ed esecutiva del campo multifunzionale (rugby – calcio – attività didattiche) nell’area comunale di contrada Selvapiana, adiacente il campo di calcio antistadio, autorizzato dalla regione Molise, stabilendo al 31 dicembre 2021, la data ultima per la formalizzazione della correlata OGV (obbligazione giuridicamente vincolante). Il progetto è finanziato per lo più con le risorse del patto per lo sviluppo della Regione Molise – fondo sviluppo e coesione 2014-2020 per € 640.000,00, solo € 160.000,00 graveranno sul bilancio comunale.
Tra gli interventi inseriti nel secondo Addendum al Piano Operativo Sviluppo e Coesione Infrastrutture è compreso anche l’intervento “Manutenzione giunti su viadotti – Svincolo di collegamento Tangenziale Est di Campobasso – 1° e 2° stralcio” – Importo finanziamento: € 200.000,00. Il progetto esecutivo, approvato con delibera G.C. 170 del 21/08/2020, rientra nell’ambito di un intervento di parziale completamento della manutenzione straordinaria dei giunti presenti nell’area di svincolo posta a valle del Terminal-bus. Invece, con la delibera n. 236 del 23/10/2020 è stato approvato il progetto esecutivo per il rifacimento della pavimentazione del marciapiede di C.so Bucci, il ripristino delle fughe della pavimentazione in C.so V. Emanuele ed infine il rifacimento della pavimentazione di L.go Crapsi.


“Inoltre, – ha aggiunto Amorosa – per una migliore gestione ed un controllo del territorio si è ritenuto opportuno procedere all’approvazione di un Regolamento Comunale per l’esecuzione di opere comportanti la manomissione di suolo pubblico, regolamento che è stato approvato con delibera C.C. n.15 del 2/7/2020.”

Commenti Facebook