“Il diritto della crisi e dell’insolvenza nell’imminente riforma”, se ne parla in un convegno all’ex Consorzio Agrario

166

Illustrare in maniera più apodittica possibile le principali modifiche che subirà il diritto fallimentare. E’ questo l’obiettivo primario dell’incontro ‘Il diritto della crisi e dell’insolvenza nell’imminente riforma’ organizzato da Confprofessioni Molise e che si svolgerà il 14 dicembre a Campobasso, presso la sala Convegni SSML Molise (ex Consorzio Agrario), in via Facchinetti, 3. L’inizio dei lavori fissato alle ore 16.

Lente d’ingrandimento, dunque, sulla ratio del cambiamento. L’espressione ‘diritto fallimentare’ sparirà, lasciando il posto al ‘diritto della crisi di impresa e dell’insolvenza’. Sarà così necessario accogliere tutti quei fenomeni che riguardano situazioni di patologia d’impresa e che non possono risolversi nella dissoluzione fallimentare. I relatori tratteranno, inoltre, la riforma che occuperà il nuovo concordato preventivo. Temi rilevanti che abbracciano un’ampia fascia di professionisti.

Dopo i saluti del presidente di Confprofessioni Molise, dott. Riccardo Ricciardi, interverranno l’avv. Nicola Lucarelli, componente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Campobasso, delegato alla Formazione ed ai rapporti con le associazioni ed il dott. Donato Toma, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Campobasso.

A moderare l’avv. Giacinto Macchiarola, presidente dell’A.N.F. Associazione Forense Campobassana e componente della Giunta di Confprofessioni Molise.

Commenti Facebook