Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e oltraggio a Pubblico Ufficiale, denunciato 47enne

131

Continua, senza sosta, l’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti posta in essere dalla Polizia di Stato.

In tale contesto operativo, è stato denunciato un uomo di Campobasso, G.M. di anni 47, gestore di un bar in un quartiere popolare del capoluogo, già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi giudiziari (droga e reati contro la persona e il patrimonio), resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Nel corso di specifici servizi disposti dal Questore Caggegi, non passava inosservato uno strano via vai di auto sulla SS 645 Campobasso – Foggia, i cui conducenti si fermavano alcuni minuti sul ciglio della strada per poi ripartire rapidamente effettuando per lo più veloci inversioni di marcia verso il Capoluogo. Effettuato un sopralluogo in loco, gli agenti della Squadra Mobile rinvenivano 10 grammi di cocaina, abilmente occultata in un barattolo inserito in un guard-rail. Venivano pertanto disposti immediati servizi di appostamento finalizzati a individuare le persone che sarebbero andate a prelevare la droga, consentendo ai poliziotti di intercettare – sul luogo dell’occultamento – il 47enne campobassano.

Sebbene gli fosse stato intimato l’alt, questi risaliva in auto e scappava a tutta velocità in direzione Foggia, cercando di seminare i poliziotti per sottrarsi al controllo. Ne nasceva così un inseguimento durato per alcuni chilometri, ma, nonostante l’uomo fosse alla guida di un’auto di grossa cilindrata, gli agenti riuscivano a bloccarlo, deferendolo all’Autorità Giudiziaria.

Commenti Facebook