Controlli della Polfer nell’ambito dell’iniziativa “Rail Action Day – Active Shield

140

Denunciata in stato di arresto all’autorità giudiziaria 1 persona per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, identificate circa 800 persone e controllati 127 bagagli al seguito dei viaggiatori, controlli minuziosi a bordo di 67 treni, della lunga percorrenza e delle tratte regionali, nonché in 21 stazioni. Questo il bilancio della giornata di controlli straordinari denominata “Rail Action Day – Active Shield”, iniziativa attuata nell’ambito della collaborazione internazionale di Polizia, pianificata nei giorni 26 e 27 giugno 2019, dall’Associazione di Polizie Ferroviarie e dei Trasporti Europee “RAILPOL”, per innalzare ulteriormente il livello di attenzione rispetto alle infrastrutture ferroviarie, anche in considerazione dell’incremento del flusso di viaggiatori nel periodo estivo.

In campo 80 uomini della Polizia Ferroviaria, con il supporto di unità cinofile della Polizia di Stato antidroga/anti-esplosivo e l’impiego di tecnologie all’avanguardia, in particolare smartphone di ultima generazione, che consentono la verifica in tempo reale dei documenti elettronici ed un’identificazione immediata del soggetto sottoposto a controllo, metal detector per le verifiche sui bagagli e sulle persone, nonché il supporto del Centro Operativo Compartimentale della Polizia Ferroviaria che, mediante i sistemi di geo-localizzazione delle pattuglie e la remotizzazione delle immagini di Stazione, ha sempre sotto controllo la situazione per garantire i più elevati livelli di sicurezza.

Nel corso dell’attività, estesa anche alle aree adiacenti delle Stazioni ferroviarie, sono state controllate le persone che, a vario titolo, frequentano gli impianti ferroviari, i bagagli al seguito, le sale di attesa, gli atri biglietterie, i sottopassaggi, le toilette, i marciapiedi di arrivo e partenza dei treni e gli esercizi commerciali.

Commenti Facebook