CISL Poste: la contrattazione è un valore aggiunto

143

Il Segretario della SLP-CISL Antonio D’Alessandro Dichiara che i dati testimoniano come in questi anni sia in crescita il valore della contrattazione aziendale che sprona, sviluppa e irrobustisce la strategia contrattuale. Le OO.SS. di Categoria hanno sottoscritto con Poste Italiane un importante verbale di accordo in materia di “smonetizzazione” delle festività coincidenti con la domenica.

Infatti, precisa Antonio D’Alessandro, l’intesa attribuisce ai dipendenti – in via sperimentale per l’anno 2019 – la facoltà di optare per la conversione del trattamento economico in un giorno di permesso retribuito, non monetizzabile, per ciascuna delle festività del 2 giugno e dell’8 dicembre 2019, cadenti di domenica.

Con questo accordo – precisa il Cislino Antonio D’Alessandro – Si dà la facoltà a ciascun lavoratore la facoltà di scegliere se accedere a tale opzione, indicando nell’apposito modello di richiesta quante e quali festività intende smonetizzare; a fronte di tale richiesta, Poste Italiane riconoscerà un giorno di permesso retribuito per ciascuna delle festività oggetto di smonetizzazione da parte del singolo dipendente.

I dipendenti interessati dovranno presentare domanda alla propria Funzione di Gestione del Personale, a partire dalla data odierna, entro il 30 giugno p.v. per la smonetizzazione della giornata del 2 giugno ed entro il 30 novembre 2019 per la smonetizzazione dell’8 dicembre. La fruizione dei giorni di permesso retribuito potrà avvenire, a giornata intera ed in coerenza con le esigenze di servizio e organizzative aziendali, già dal giorno successivo alla presentazione della richiesta (quindi anche prima della data della festività cui si riferisce la smonetizzazione) ed inderogabilmente entro il 31 dicembre 2019.

Ai lavoratori che opteranno per la suddetta smonetizzazione verranno concessi ulteriori permessi retribuiti, non monetizzabili, in misura pari a due ore per la smonetizzazione della festività del 2 giugno e a 1 ora per la smonetizzazione dell’8 dicembre; tali permessi potranno essere fruiti, anche in forma frazionata, entro l’anno 2019. Inoltre, sempre in riferimento all’anno 2019, con accordi sindacali territoriali – conclude il Segretario Antonio D’Alessandro – potrà essere definita la smonetizzazione delle festività del Santo Patrono coincidenti con la domenica, in merito alla quale saranno fornite indicazioni ai dipendenti aventi sede di lavoro nei Comuni interessati

Commenti Facebook