Bucci: insieme al sindaco stiamo lavorando per predisporre un bando per l’affidamento del Terminal

819

In merito a notizie apparse in questi giorni circa il degrado del Terminal autobus di Campobasso non può  che esprimersi condivisione tanto che il sottoscritto, insieme al Sindaco sta lavorando per predisporre un bando per l’affidamento della struttura. La mozione presentata alcuni mesi fa da alcuni consiglieri di minoranza, pur condivisibile in linea di principio, era tuttavia troppo generica e comunque attuabile solo all’interno di  un progetto complessivo, ad ampio respiro, che possa prevedere la riqualificazione dell’intero sito. Come già spiegato tempo fa, Il Terminal  è  uno degli obiettivi principali dell’amministrazione comunale la quale già dai primi giorni dal proprio insediamento, ha avuto contezza del degrado in cui versa soprattutto per la carenza di servizi essenziali per l’utenza. Ci si riferisce a servizi igienici, luoghi di ristoro, punti di informazione, primo soccorso, etc.
Lo scrivente ha visionato personalmente i locali esistenti i quali, pur in stato evidente di degrado, contengono spazi sufficienti per svolgere varie attività. Il tutto dovrebbe rendere appetibile per i privati partecipare al bando per la gestione.
Il dato certo è che il  terminal-bus ha un’importanza fondamentale per la città in quanto, ubicato in zona centrale, rappresenta un importante smistamento della mobilità su autobus urbani ed extraurbani, con conseguente transito di un numero elevato di utenti giornalieri. Occorre quindi riattivare completamente l’autostazione che oggi funziona solo in minima parte, proporre soluzioni in ordine alla distribuzione dei servizi e quindi prevedere una diversa utilizzazione degli spazi della struttura con conseguente attivazione di iniziative finalizzate ad assicurare nuovi servizi all’utenza, ottimizzando l’impiego delle risorse umane impegnate per il funzionamento della struttura, prevedere un adeguato piano di sicurezza che salvaguardi utenti e la stessa struttura.
Ma vi è anche la consapevolezza che il terminal riveste una elevata importanza strategica anche per l’intera Regione in quanto la mobilità di persone e cose sia all’interno della Regione stessa che verso le principali città d’Italia si sviluppa soprattutto attraverso l’utilizzo di autobus extraurbani, anc he in ragione di una rete ferroviaria obsoleta e inadeguata.
Il terminal assume quindi un’importanza vitale  nel settore della mobilità con particolare riguardo al pendolarismo giornaliero di lavoratori e studenti. La complessità della struttura, sia come volumetria utile che come servizi da attivare richiede una gestione della struttura altamente professionale che dovrà avere l’obiettivo  di offrire un servizio di mobilità moderno ed efficiente. Tutto ciò potrà essere raggiunto andando ad integrare l’attività di gestione dell’autostazione con una serie di ulteriori servizi, al fine di rendere la struttura  il più possibile ricettiva ed accogliente per l’utenza.
Intorno ad esso dovranno concepirsi una serie di arterie sia per raggiungere le varie parti della città e sia per consentire il deflusso fuori città dei viaggiatori. In questo senso ci si sta muovendo, avendo progettato il potenziamento della rete stradale intorno al terminal, sia per defluire fuori città e sia per collegare meglio alcuni quartieri, in primis il quartiere S. Giovanni. La programmazione prevede anche la realizzazione di parcheggi ed il completamento a breve del passaggio pedonale verso via Mazzini.
In definitiva si tende a modernizzare ed a rendere efficiente l’intera viabilità intorno al terminal proprio per creare intorno alla struttura, che ci auguriamo possa avere a breve un volto completamente nuovo, delle vie di accesso rapide e sicure.
L’avanzato degrado presente nel sito già da svariati anni è stato per l’amministrazione uno stimolo per lavorare in maniera approfondita sulla struttura per consegnare alla città un’opera imponente e innovativa.

Avv. Lello Bucci
(consigliere Partito Democratico- delegato alla mobilità)

Commenti Facebook