Bojano: 80enne gravemente indiziato del reato di stalking

248

Il personale della Stazione dei Carabinieri di Bojano ha dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di avvicinarsi alla persona offesa, emessa dal Gip del Tribunale di Campobasso su richiesta della Procura della Repubblica.


La misura è stata applicata ad un 80enne gravemente indiziato del reato di stalking. In particolare le indagini, espletate dalla Squadra Mobile di Campobasso e dalla Stazione dei Carabinieri di Bojano, coordinate dalla Procura della Repubblica, si sono sviluppate nell’arco di alcuni giorni portando ad accertare come l’anziano, con condotte reiterate, molestava una donna dimorante nel suo stesso stabile.


La insultava ovunque la incontrasse, sputava contro la porta di ingresso della sua abitazione, provocava rumori molesti battendo contro il muro divisorio comune, la pedinava quando la incrociava per strada. Condotte reiterate ed opprimenti al punto da generare, nella donna, un perdurare stato d’ansia ed un ragionevole timore per la propria incolumità tanto da indurla a modificare le sue stesse abitudini di vita al fine di evitare qualsiasi occasione di incontro.


Le condotte avevano avuto inizio dopo che la donna aveva reso una testimonianza in una causa che vedeva l’anziano accusato di aggressione ai danni di un’altra vicina di casa.
La vicenda rappresenta una tipologia delittuosa sempre più frequente negli ultimi anni ed il cui contrasto capillare – tra gli obiettivi della Procura è doveroso e necessario anche al fine di prevenire più gravi reati

Commenti Facebook