A Giuseppe Iglieri il primo premio del prestigioso riconoscimento nazionale indetto dalla Fondazione Spadolini – Nuova Antologia

225

Il dott. Giuseppe Iglieri, Dottore di ricerca dell’Università degli Studi del Molise in Innovazione e Gestione delle Risorse Pubbliche (XXX ciclo) ha vinto il primo premio del prestigioso riconoscimento nazionale della Fondazione Spadolini – Nuova Antologia, giunto alla sua XXIII edizione. Un’edizione speciale quella 2019, in quanto cade a distanza di 25 anni dalla scomparsa dell’ex Presidente del Consiglio dei Ministri, leader del Partito Repubblicano Italiano Giovanni Spadolini.
Il premio, che ha l’intento di valorizzare i lavori di ricerca concernenti la storia politica e culturale della politica italiana, è stato assegnato da una commissione composta da docenti di chiara fama — quali il prof. Cosimo Ceccuti, Presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia, la prof.ssa Gabriella Ciampi, ordinaria dell’Università degli Studi della Tuscia, dal prof. Sandro Rogari, Presidente dell’Accademia toscana di scienze e lettere La Colombaria, e dal prof. Angelo Varni, professore emerito dell’Università degli Studi di Bologna.
Il lavoro di ricerca, incentrato sul Movimento Comunità (il partito politico fondato e guidato da Adriano Olivetti, tra il 1947 ed il 1960), è stato realizzato dopo una vasta indagine documentale svolta presso importanti archivi nazionali e internazionali.
Il dott. Iglieri attualmente prosegue la sua collaborazione con l’UniMol presso i Corsi di Laurea di Scienze politiche e, dal 2017, è anche docente contratto in Storia Contemporanea all’Università degli Studi di Cassino e Lazio meridionale.
L’intero percorso di ricerca è stato coordinato e curato dal prof. Giuseppe Pardini, docente di Storia contemporanea all’Unimol che attualmente, anche in qualità di Presidente del Comitato scientifico dell’Istituto per gli Studi Storici del Molise “Vincenzo Cuoco”, prosegue l’azione di riscoperta e studio degli accadimenti storici che hanno caratterizzato alcune delle più importanti fasi del nostro Paese, coordinando gruppi di ricerca formati prevalentemente da giovani studiosi molisani.
La cerimonia di conferimento del premio, con la lettura della motivazione avrà luogo venerdì 19 luglio a Firenze nella presso la sede della Fondazione Spadolini, alla presenza di Paola Passarelli, Direttrice generale delle Biblioteche e Istituti culturali del Ministero dei Beni e delle Attività culturali,
La tesi di dottorato del dott. Iglieri, inoltre, è già in corso di pubblicazione a cura della casa editrice fondata da Olivetti nel 1946, Edizioni di Comunità.
Grande soddisfazione per l’affermazione di una ricerca dell’Ateneo molisano è stata manifestata dal Coordinatore del Dottorato in Innovazione e Gestione delle Risorse Pubbliche, prof. Giovanni Cerchia, co-tutor della ricerca, e dal Magnifico Rettore Prof. Luca Brunese che hanno inteso esprimere le personali congratulazioni al dott. Iglieri per il significativo risultato raggiunto.
Un nuovo importante tassello impreziosisce la bacheca dei traguardi dell’Università degli Studi del Molise, sempre più sovente impegnata nella valorizzazione della cultura e della ricerca di qualità nonché nella proiezione all’esterno del territorio locale. Una strategia sinergicamente condotta dalle diverse componenti dell’Ateneo che giorno dopo giorno, consente una piena e vivida affermazione all’interno del panorama scientifico nazionale ed internazionale.

Commenti Facebook