Home prima pagina Massarosa, tempi buoni per Hantjoglu. Il forte nuotatore della Hidro Sport ha...

Massarosa, tempi buoni per Hantjoglu. Il forte nuotatore della Hidro Sport ha preso parte alle gare dei 50 e 100 metri dorso

243

Per il secondo anno consecutivo la piscina comunale di Massarosa è stata al centro dell’attenzione del mondo natatorio nazionale: l’impianto della città in provincia di Lucca è stato di nuovo scelto per ospitare la 12esima edizione del Gran Premio Italia – 40° trofeo “Mussi-Lombardi-Fermiano”, intitolato alla memoria di tre agenti della Polizia di Stato vittime del terrorismo nel 1975. La kermesse, dedicata nelle prime due giornate alla categoria Assoluti, ha rappresentato un momento molto importante per il nuoto italiano: con 265 atleti iscritti in rappresentanza di 55 società, era l’ultimo test di selezione in vista dei mondiali in vasca corta previsti a Windsor (Canada) nel prossimo dicembre, ai quali sono già qualificati Gregorio Paltrinieri, Federica Pellegrini, Luca Dotto e Gabriele Detti. Mentre il primo era assente a Massarosa, gli altri tre hanno contribuito ad elevare il livello dei partecipanti, insieme ad altri rappresentanti importanti del nuoto italiano come Filippo Magnini, Marco Orsi e Simone Sabbioni. Un parterre ricchissimo, con una Federica Pellegrini che ha semplicemente strabiliato alla prima uscita stagionale dopo le delusioni olimpiche, e con il più forte nuotatore molisano, Cristiano Hantjoglu, ormai presenza fissa di manifestazioni di tale livello, che vi ha preso parte nelle gare dei 50 e 100 metri dorso.
Sulla distanza più lunga, iscritto grazie al tempo limite nuotato in vasca da 50 metri nella passata stagione, l’atleta della Hidro Sport ha chiuso la propria batteria, comandata da altre due promesse del nuoto italiano come Giuseppe Ronci e Matteo Ciampi, al sesto posto (56’’46), riportando un 20esimo posto nella graduatoria finale; un risultato soddisfacente, considerando che Hantjoglu era tra i nuotatori più giovani in gara (classe 1998), ma che comunque lascia intravedere ottime possibilità di miglioramento nel corso della stagione appena iniziata.
Responso molto più interessante quello giunto al termine della gara dei 50 dorso, sulla distanza più corta infatti Cristiano ha trionfato nella propria batteria con il tempo di 25’’91 e battendo sul filo di lana, per tre centesimi, Gabriele De Nicola della Larus Nuoto; il successo in batteria gli ha fruttato un 11esimo posto nella graduatoria finale della specialità, ad un solo centesimo da Emanuel Fava della Rari Nantes Torino e a pochissime bracciate dall’ingresso nella top ten.
Due risultati importanti per il portacolori della Hidro Sport che, in particolare sui 50 metri, ha saputo dire la sua e si è espresso a buoni livelli. “Siamo soddisfatti delle prove di Cristiano – ha commentato Toni Oriente, presidente e tecnico Hidro Sport – per nulla impressionato dal livello del parterre. Non si è espresso al massimo delle proprie potenzialità, soprattutto sui 100 metri, ma questo è comprensibile visto l’elevato standard tecnico di queste manifestazioni e considerando che siamo appena ad inizio stagione. Cogliamo invece in positivo la percezione che nel corso dell’annata agonistica sarà certamente in grado di migliorarsi costantemente e gareggiare ad alti livelli”.

Commenti

commenti

Commenti

commenti