Home prima pagina Giuseppe Vitale confermato primo eletto tra i consiglieri nazionali della Fispic

Giuseppe Vitale confermato primo eletto tra i consiglieri nazionali della Fispic

178

Grande riconferma per Giuseppe Vitale, ala de I Guerrieri della Luce Campobasso e molisano di adozione. Giuseppe Vitale, infatti, a conclusione dei lavori della 3° Assemblea Ordinaria Elettiva Fispic, Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi, che ha visto la riconferma al suo vertice del presidente uscente Sandro Di Girolamo, è stato confermato con i 26 voti ottenuti quale primo eletto, a distanza di un anno, tra i candidati alla carica di consiglieri nazionali. Insieme a Giuseppe Vitale sulle poltrone del consiglio nazionale ci saranno Alessandro Belotti e Santino Di Gregorio, mentre Maria Pia Lanni e Vito Mancini saranno i consiglieri in rappresentanza degli atleti, Giovanni Palumbieri sarà consigliere federale in rappresentanza dei tecnici e Rossana De Vito ricoprirà il ruolo di Revisore dei conti. “Ringrazio tutti coloro che mi hanno confermato la fiducia nei miei confronti espressa appena un anno fa. Una fiducia rinnovata nel lavoro portato avanti come consiglio nazionale nonostante i pochi mesi a disposizione. Ora con questa nuova elezione abbiamo un quadriennio davanti a noi durante il quale poter portare avanti i punti cardini del nostro progetto vale a dire: la promozione sportiva e l’investimento nei giovani. Punti focali e nodali sui quali ci siamo impegnati al massimo in questi ultimi 12 mesi e sui quali dovremmo ripartire con rinnovato entusiasmo ed impegno.

Un esempio di quanto possa essere fruttuosa la promozione sportiva e l’investimento sui giovani è presente proprio nelle fila de I Guerrieri della Luce Campobasso. Quando si trova il connubio perfetto tra la lungimiranza della parte politica della Federazione centrale, quando sul territorio c’è un Comitato Regionale Cip molto attento alle richieste della regione, quando ci sono tecnici preparati come Mariella Procaccini possono avverarsi anche quelli che non a caso posso definire miracoli. Mattia Vitale, giovanissimo studente termolese, è l’esempio più lampante di quante e quali siano le ricadute positive per un ragazzo disabile che si avvicina al mondo dello sport. Mattia ha completamente cambiato il suo modo di vivere, è più sicuro di se, ha aumentato la sua autostima e sta vivendo una carriera sportiva, malgrado la sua giovane età, ad altissimi livelli non solo in campo nazionale ma internazionale. Sono questi esempi lungimiranti che ci fanno comprendere che il lavoro da sempre degli ottimi frutti in special modo se portato avanti insieme a persone qualificate e preparate. Questo sarà l’obiettivo principale dei prossimi quattro anni del consiglio nazionale della Fispic del quale mi onoro di far parte ancora una volta – ha concluso Giuseppe Vitale –“.

Commenti

commenti

Commenti

commenti