Home prima pagina Cus Molise Vs Futsal Barletta. Intervista ad Andrea Cioccia

Cus Molise Vs Futsal Barletta. Intervista ad Andrea Cioccia

230

Il Cus Molise calcio a 5 cercherà la grande impresa sabato pomeriggio contro il Futsal Barletta, capolista del girone F in coabitazione con l’Isernia a quota diciotto punti. Una partita difficile per gli uomini di Marco Sanginario che però, soprattutto in casa, devono cercare di mettere in cassaforte punti pesanti per la salvezza.
Il Cus Molise calcio a 5 cercherà la grande impresa sabato pomeriggio contro il Futsal Barletta, capolista del girone F in coabitazione con l’Isernia a quota diciotto punti. Una partita difficile per gli uomini di Marco Sanginario che però, soprattutto in casa, devono cercare di mettere in cassaforte punti pesanti per la salvezza. L’impresa non è delle più semplici ma capitan Di Stefano e compagni ci proveranno fino all’ultimo minuto. A caricare l’ambiente è Andrea Cioccia che analizza questa prima parte di stagione e guarda al futuro. “Sicuramente in questo avvio di campionato si poteva fare molto di più – spiega l’ex Chaminade – anche perché i punti raccolti sono stati molti meno rispetto alle buone prestazioni che abbiamo offerto. Adesso ci attende un mese difficile nel quale affronteremo le prime della classe e dovremo cercare di strappare più punti possibili in chiave salvezza”.
Soprattutto in trasferta le cose non sono andate benissimo. Cosa è mancato a tuo avviso?
“Stiamo cercando di capire cosa non ha funzionato lontano da casa. I punti che abbiamo conquistato sono stati fatti tutti in di fronte al nostro pubblico ma arrivati a questo punto dobbiamo cercare di fare bottino pieno anche lontano dal Molise”.
Anche sabato scorso a Ruvo eravate in partita, poi c’è stato un blackout di due tre minuti che vi è costato caro. E' Così?
“Eravamo partiti bene ma all’inizio del secondo tempo si è spenta la luce e abbiamo buttato la partita. Peccato davvero”.
Sabato arriva il Futsal Barletta per un match abbastanza complicato ma in casa non potete fare sconti a nessuno.
“Assolutamente sì. Conosciamo il blasone della squadra avversaria che non è prima per caso. Ovviamente, però, di fronte al pubblico amico, proveremo a strappare punti ai pugliesi”.
Il campionato in generale è di livello alto. Che idea ti sei fatto?
“La qualità del raggruppamento è molto alta e rispetto allo scorso anno. Ci sono a mio avviso più formazioni che possono lottare per la promozione”.
In chiave salvezza la lotta sarà accesissima visto che quest’anno saranno quattro le squadre che retrocederanno.
“Questo è stato un altro motivo per il quale il torneo si è livellato verso l’alto. Con la nuova regola anche le ultime si sono dovute rinforzare e per rimanere in B bisognerà lottare per le posizioni di vertice”.
Dal punto di vista personale come giudichi l' inizio di stagione?
“E’ stato positivo. Sono arrivati molti più gol di quanto pensavo però quello che conta è il risultato di squadra e dobbiamo cercare di fare punti per raggiungere tutti insieme la salvezza”.

Commenti

commenti

Commenti

commenti