Home prima pagina Teatro Fulvio a Guglionesi: apre la stagione di spettacoli Peppe Barra

Teatro Fulvio a Guglionesi: apre la stagione di spettacoli Peppe Barra

Peppe Barra, espressione di una napoletanità dal sapore passato e dalle sonorità contemporanee, apre martedì 8 novembre la stagione di spettacoli del Teatro Fulvio a Guglionesi, proponendo uno spettacolo che affonda nel suo percorso artistico, raccogliendo e restituendo ciò che più ha metabolizzato per emozioni e per contenuti.
Uno spettacolo della durata di due ore circa, in cui protagonista è come sempre la sua versatilità interpretativa con un repertorio che seleziona i brani più belli e significativi della tradizione partenopea, dal ‘600 ai giorni nostri, dagli anonimi a Basile, da E. A. Mario ad Armando Gill, da Pergolesi, fino a Gaber, tutti rivisitati dal genio di Barra.

Il cartellone del Teatro Fulvio è promosso dalla Fondazione Molise Cultura, dalla Regione Molise, dal Ministero per i beni culturali e del turismo e dal Comune di Guglionesi, in collaborazione con Frentania Teatri.
Le mille e una resurrezione dell’animo partenopeo questo è Peppe Barra. Attraverso le “possessioni” mimico-gestuali della sua maschera e alle qualità formidabili della sua voce, riesce ad unire la tradizione colta con quella popolare. Egli costituisce un esempio unico di memoria
“Gli aumenti tra il barocco napoletano del cinque-seicento e la sua evoluzione moderna, sino alla contemporaneità della world music. Musica e teatro, in continua oscillazione tra tradizione e innovazione, sono incarnati con maestria da un artista straordinario che da più di quarant’anni racconta la sua città, animata da figure semplici, con una cultura profondamente popolare e autentica, una città che palpita, ride e soffre alla continua ricerca della sua identità.

PEPPE BARRA
CANTI E RACCONTI
8 novembre 2016 Teatro Fulvio GUGLIONESI
Inizio spettacolo Ore 21,00
Paolo Del Vecchio (chitarra e mandolino), Luca Urciuolo (tastiere e fisarmonica)
Produzione Aquadia

Commenti

commenti

Commenti

commenti