Home Politica UdC: riconferma alla segreteria per Teresio Di Pietro

UdC: riconferma alla segreteria per Teresio Di Pietro

213

Si è conclusa ieri a Campobasso la fase finale del tesseramento dell'Udc in Molise, che ha portato in tutta Italia al rinnovamento dei quadri dirigenziali regionali.
Alla presenza dell'on. Angelo Cera si è svolto nell'hotel San Giorgio il congresso regionale che ha visto la riconferma alla segreteria Teresio Di Pietro, da sempre la vera anima dell'Udc in questa regione evidenziando un'appartenenza mai messa in discussione al partito e ai valori democraticocristiani per un'azione politica che si ispira al centrismo democratico.
Il presidente Cera ha ripercorso la storia di questi ultimi anni dell'Udc rimarcando anche che seppur sono stati compiuti degli errori, dovuti il più volte ad allargare la base del partito (vedasi Monti, Scelta Civica, Popolari per il Centro) ha ribadito che è netta e precisa la posizione ufficiale del partito al NO in occasione del referendum confermativo del prossimo 4 dicembre.
Un NO motivato anche dalla legge elettorale in vigore che vedrebbe, qualora non venisse cambiata, la morte politica di un'area politica che potrebbe essere invece preminente in Italia.
Al dibattito ha preso parte anche il capogruppo di Consiglio regionale Pippo Sabusco, che ha ribadito la sua adesione al Comitato per il NO.
La partecipazione all'assemblea è stata molto qualificata e nel corso dei lavori è stato eletto anche il Comitato regionale, che sarà composta da 30 persone, con una folta rappresentanza femminile e i 4 delegati al congresso nazionale.
«Sono onorato e ringrazio quanti hanno ritenuto - ha detto Teresio Di Pietro - che dovessi continuare, dandomi fiducia piena, nell'impegno a rappresentare degnamente la storia del nostro Partito che in Molise ha sempre avuto un ruolo da protagonista segnando i tempi e le modalità della vera politica del confronto e della crescita della Regione. Sarà mio compito quello di riportare all'interno del partito anche alcune anime critiche al fine di avere un'Udc più forte e rappresentativa».

Commenti

commenti

Commenti

commenti