Home Isernia Cantonieri provinciali. Incontro presso la Prefettura. Esito negativo

Cantonieri provinciali. Incontro presso la Prefettura. Esito negativo

256

Il Prefetto di Isernia ha convocato martedì 22.11.2016 presso la Prefettura, il Presidente della Provincia, la delegazione dei cantonieri provinciali rimasti senza lavoro sin dal mese di marzo 2016, il loro portavoce Sig. Emilio Izzo, il Sindacato Autonomo CSA, il P.C.L. Molise, l’ANCI, l’Assessore Regionale Dott. Carlo Veneziale e il Sindaco di Roccamandolfi Dott. Lombardi, al fine di trovare una soluzione per il rinnovo e/o proroga dei contratti di lavoro in favore dei citati cantonieri.
Purtroppo, ancora una volta, abbiamo trovato il Presidente della Provincia che ha manifestato la sua netta opposizione. Il CSA ha illustrato dettagliatamente e poi ha depositato al tavolo la sua piattaforma, redatta congiuntamente al portavoce dei cantonieri e al PCL Molise, che ad ogni buon fine si allega, dalla quale si evince benissimo che la norma consente il rinnovo/proroga dei contratti e che ci sono i fondi per pagare i predetti cantonieri.  Non c’è stato nulla da fare.
Il Presidente come suo solito, ha continuato a dire che non si può fare, senza però fornire una valida motivazione e/o citarci la norma che vieti tali assunzioni, né ha dato risposta alla nostra piattaforma. Il CSA, insieme al portavoce, al PCL ed agli altri, è uscito deluso dall’incontro e poi ancor più amareggiato quando ha dovuto comunicare l’esito negativo dell’incontro ai lavoratori che aspettavano fuori, convinti di ricevere una buona notizia stante la legge che avrebbe permesso la loro riassunzione.
Per questa vicenda e per il modo come si è conclusa, il Sindacato Autonomo CSA esprime il suo giudizio sicuramente negativo nei confronti di chi poteva ma non ha voluto, forse perché aveva già deciso di perseguire altre strade per l’affidamento della manutenzione delle strade provinciali.

Commenti

commenti

Commenti

commenti