Home Economia Il Lavoro nero toglie allo Stato 36,9 miliardi

Il Lavoro nero toglie allo Stato 36,9 miliardi

287
evasionesoldi

Secondo le stime della Cgia di Mestre sui dati del 2014, sono oltre 3 milioni i lavoratori in nero presenti in Italia che "producono" 77,2 miliardi di euro di Pil irregolare all'anno pari al 4,8% del Pil. Questa piaga sociale ed economica sottrae alle casse dello Stato 36,9 mld di euro di tasse e contributi.
La Regione più "colpita" è la Calabria: l'incidenza del valore aggiunto da lavoro irregolare sul Pil è pari all'8,7%, seguono la Campania (8,4), la Sicilia (7,8), la Puglia (6,7) e l'Abruzzo (6). Le realtà meno investite da questo fenomeno, invece, sono il Trentino Alto Adige (3,6), la Valle d'Aosta (3,4) e il Veneto (3,3).
Con una situazione come questa ci si aspetterebbe che lo Stato investisse sul controllo del territorio attraverso i propri uffici ispettivi,invece gli ispettorati lamentano anche la mancanza dei fondi per la benzina.
Alfredo Magnifico

Commenti

commenti

Commenti

commenti