Home Campobasso Genitori dei bambini dell’Asilo Collodi: “la Commedia dell’assurdo”

Genitori dei bambini dell’Asilo Collodi: “la Commedia dell’assurdo”

234

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei genitori dei bambini della scuola per l'infanzia Collodi di Campobasso.
"Ciò che è vero per alcuni, non è vero per altri". I bambini dell'asilo o come si dice oggi della scuola dell'infanzia Collodi di Campobasso sono esseri antisismici ( una nuova specie di ominidi) mentre quelli che fino a ieri studiavano nella vicina scuola Don Milani non avendo questa qualità, fanno le valigie e partono con i doppi turni.
Da mesi l'associazione "Scuola a misura di bambino" insieme al Consiglio dei docenti dell'Istituto ed alla battagliera Preside, dicono che su una parte dell'edificio sono state fatte solo migliorie e dall'altra parte, quella della scuola Don Milani, invece non vi è stato alcun intervento.
I lavori così come risulta da collaudo e da relazione del famoso ing. Corsi sembrano aver raggiunto un livello di sicurezza pari al 25% sul prefissato 80%. Secondo esperti la scuola Collodi quindi resisterebbe solo ad un sisma di intensità pari ad 1/4 di quello che ci si aspetterebbe in sito, secondo le norme vigenti. In poche parole pare che la Collodi resisterebbe solo ad un terremoto di bassa intensità. Quindi? Noi genitori paranoici ed emotivi dovremmo fare andare i nostri figli a scuola sapendo questo?
Ma dicono che è stato fatto un collaudo? Embè? Il collaudo è solo una attestazione dei lavori eseguiti a norma a con i materiali previsti. Ad oggi nessuna documentazione tecnica del Comune ha smentito questo e detto che la Collodi è sicura.
Quindi non si è raggiunta la sicurezza dell'80%?
No solo del 25%, però i nostri figli sono antisismici e resistono anche al peso della scala in cemento armato che come un macigno è posizionata sull'unica uscita di sicurezza presente proprio alla scuola dell'infanzia. Ma non ci vogliono due uscite di sicurezza per legge? No, per i vostri esserini ne basta una sola!

I genitori della Collodi, seriamente preoccupati ( Il medioevo della sicurezza)

Commenti

commenti

Commenti

commenti